«7», il numero magico che infiamma il Trofeo Bella

Il sette è un numero particolare: i giorni della settimana, i re di Roma, le note musicali e chi più ne ha più ne metta... Per i golfisti, «7» è il numero che, se posto nelle decine, individua lo score di un buon giocatore. Quest’anno, «7» connota, per i giocatori che pongono al primo posto il divertimento, il numero dell’edizione del Trofeo Bella. L'idea di unire degli amici per una partita spensierata si è trasformata, nel corso degli anni, in una due giorni d’intrattenimento per coloro che vogliono vivere il golf in modo diverso. E dall'esordio sono già stati più di 1000. Quando l’8 giugno nell’Ostricasa, esclusiva location di Milano dal sapore newyorkese, le forbici hanno tagliato il nastro aprendo ufficialmente le iscrizioni, i telefonini dei presenti hanno cominciato a squillare che neanche a Wall Street. In meno di 48 ore sono stati polverizzati i 220 posti disponibili per la gara. In fondo l’attesa era grande. Molti amici hanno passato l’inverno riguardando i video delle precedenti edizioni su you tube o leggendo le numerose newsletter inviate dagli organizzatori con una media di quasi una a settimana. «Mi diverte il fatto di aumentare la suspense con l'approssimarsi dell'evento creando un countdown come a capodanno - ci ha detto Simone Baudo anima del Trofeo Bella -. Le newsletter sono dei promemoria che completano il panorama d'informazioni consentendo ai giocatori di arrivare perfettamente preparati». Il Circolo Golf Bogogno, con i suoi due percorsi Del Conte e Bonora, sarà il palcoscenico del torneo che si disputerà con formula «luisiana» a due giocatori sulla distanza delle 36 buche. Il carattere soft della formula di gioco non deve però trarre in inganno. L'impegno profuso dai partecipanti e i risultati saranno ancora una volta di tutto rispetto. Quello del Trofeo Bella è un agonismo differente da tutte le altre gare del Belpaese. È un golf moderno, fuori dalle righe e creativo. L'etichetta diventa attuale e a volte «estrema». Si possono vedere giocatori con parrucche, short e tavola da surf presentarsi al tee della buca 1 ma anche sentirsi come a una tappa dell’European Tour quando dal tee della buca 7 del percorso Bonora si tira sorvolando un enorme striscione Tag Heuer. Quello che manca agli eventi del maggior tour continentale e che caratterizza fortemente la manifestazione è la cena con party del venerdì sera. Polli, che sarà uno dei main sponsor grazie alla partnership che lo lega all'evento dal 2008, animerà con le proprie creazioni i tavoli della cena di gala. E alle 23, quando normalmente si va a letto per riposarsi in vista del secondo giorno di gara, si apriranno le danze. Una festa normale? Vi sembra possibile? Assolutamente no. Lo spot della serata sarà: «Dress Pink. Drink Pink». Una serata a luci rosa. Cosa significa? Venite a scoprirlo. Quando? La prima settimana di luglio, il settimo mese dell'anno...

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti