Lo abbiamo votato perché è schietto come noi

Mauro Marin ha una enorme schiera di ammiratori. I suoi fan non solo hanno costituito un club su Facebook che ormai ammonta a più di 400mila iscritti, ma sono anche molti attivi, energici, scrivono ai giornali, si fanno sentire e, alcuni di loro (per fortuna pochi), arrivano pure a insultare chi osa criticare il loro idolo, addirittura alcuni minacciando Barbara D’Urso o Alessia Marcuzzi colpevoli di aver ospitato personaggi a lui ostili. Anche nella nostra redazione sono arrivate molte lettere. Ve ne sottoponiamo alcune per far capire il fenomeno Mauro.
2 2 2
Salve, parlo a nome di molti fan di Mauro, e vorremmo rispondere alle accuse che in tv ogni giorno rivolgono a noi ma soprattutto a Mauro, non ne possiamo veramente più di questo accanimento nei nostri confronti e di essere definiti «falliti» solo perché lo abbiamo votato e perché gli vogliamo bene...

2 2 2
Non dimentichiamoci che Mauro ha avuto l'83% dei voti del pubblico di uno dei programmi più forti di Canale5. Saremo tutti «anormali», «pazzi», «squilibrati», «omofobi», «anaffettivi», «rozzi», come stanno sottolineando alla trasmissione «Pomeriggio Cinque» di Barbara D'Urso? Perché non può essere accettato che finalmente ha trionfato la normalità, lo spirito buono di un ragazzo semplice, senza tanti grilli per la testa, che ha studiato, che lavora, che aiuta la famiglia e che sì, si diverte, come tutti i ragazzi? Perché deve essere fatto passare a tutti costi il messaggio che si è controcorrente se cose anormali ci sembrano tali?
Federica Stramezzi
2 2 2
Sono un italiano residente all'estero. Le scrivo perché oggi (si riferisce a lunedì scorso, ndr) stavo guardando «Pomeriggio Cinque». Il vincitore dell'ultimo Gf, Mauro Marin, è appena stato ricoverato all'ospedale San Raffaele per un malore avuto durante una videochat, e gli «opinionisti» della trasmissione stanno insultando una persona assente e per di più ricoverato in ospedale. Appellativi quali «sfigato» (sia a lui sia a tutti gli italiani che lo hanno votato) e «rozzo» vengono lanciati a una persona che non si sa come sta. In questi momenti mi vergogno davvero di avere origini italiane.
Andrea
2 2 2
Gentile signora Rio, non le sembra di offendere milioni di persone ogniqualvolta tira fuori la storia trita e ritrita del «maschilismo»? (si riferisce a un articolo pubblicato il giorno dopo la vittoria di Mauro al Gf, ndr).... Della serie che le donne possono dare del «mongoloide», «demente», «pazzo» «porco», e l'uomo diventa maschilista se dà del «poco di buono» ad una che non ha fatto altro che strusciarsi contro mezza casa? E ancora, basta con 'sti falsi buonisti, con i sentimenti a favore di telecamera, basta con le preferenze sessuali ostentate, basta con i gay che fanno outing e le finte lesbiche radical-chic, basta. Mauro ha vinto con intelligenza e furbizia.
Daniela
2 2 2
Vi scrivo da parte di molti fan del concorrente vincitore del Grande Fratello. Noi fan siamo stanchi di essere offesi e siamo stanchi di assistere a questo linciaggio mediatico che avviene ogni pomeriggio da mesi. Vorremmo far sentire le nostre voci, ovviamente in toni civili e senza offendere nessuno.
Baruffaldi Silvia
2 2 2
Non capisco perché i comportamenti di due ragazze come Veronica (che ha passato il tempo a prendere in giro i colleghi maschi della Casa) e Sarah che si baciano in pubblico vengono accettati come normali e invece quelli di Mauro, che sono quelli della maggior parte degli italiani no. Perché fare esposizione plateale di lesbismo è considerato normale e invece giocare a fare il Dongiovanni no?
Antonio
2 2 2
Vorrei che mi si spiegasse perché Maicol può fare l’isterico perché si ingelosisce di Giorgio e invece uno come Mauro è considerato un «maschilista», un «burino», un «retrogrado» perché afferma di non trovare gradevole vedere due ragazze che si baciano.
Sara

Caricamento...

Commenti

Caricamento...