Acquisizioni Strategie e sinergie

Il gruppo imprenditoriale cui fanno capo i Cantieri Navali Austin Parker conferma l'interesse per il mercato delle «lobster» con la recentissima acquisizione del marchio Abati Yachts, la società nautica con sede in Toscana a Rosignano Marittimo (Livorno).
Si tratta di un'operazione commerciale mirata, condotta dai vertici e dal management del gruppo con l'obiettivo di costituire una vera e propria leadership di mercato nel settore delle «aragostiere».
Con questa mossa strategica, infatti, ai sette modelli già noti di Austin Parker si affiancano i cinque di Abati Yachts (Abati 60' Keyport, Portland 55', Newport 46', Freeport 64' e Eastport 58'.
Da oggi, quindi, ci sarà un'unica strategia commerciale per i due marchi italiani più rappresentativi del segmento e tra i primi a progettare e costruire questa tipologia di imbarcazioni.
Quella delle lobster è una tradizione che va in controtendenza e che, nonostante la lunga crisi che ha messo in ginocchio tutto il comparto nautico, continua a riscuotere apprezzamento con un sorprendente riscontro nelle vendite.
La rete commerciale Austin Parker, che oltre a una massiccia presenza sul territorio nazionale si è ottimamente posizionata sui mercati europei e internazionali, offre a partire dal mese di settembre un range di gamma dei due brand, praticamente unico, composto da una flotta di ben 12 unità fra i 36 e i 72 piedi.
Questo nuovo assetto consente agli uffici vendita del cantiere di avere una proposta diversificata per accontentare sia la clientela attratta dalle linee moderne e filanti delle Austin Parker - opera del noto designer Fulvio De Simoni - sia la clientela più classica che trova negli yacht Abati caratteristiche più strettamente legate al concept originale di «lobster», la famosa barca da lavoro, progettata e costruita per la pesca della aragoste nelle acque del Maine.
Intanto Austin Parker ha ufficializzato la partecipazione al prossimo Salone Nautico Internazionale di Genova con quattro modelli Austin Parker (di cui 2 novità assolute, il natante 36' e il 64' fly) e due modelli Abati Yachts: il 46' e il 60'.
Entro la fine dell'anno, infine, saranno definiti nei dettagli i piani commerciali e di marketing per il rilancio in grande stile del brand Abati Yachts.