Affittavano a clandestini, denunciati due bengalesi

Sono stati denunciati per favoreggiamento all’immigrazione clandestina, due cingalesi che avevano affittato un bilocale di 50 metri quadri in zona via Padova a due brasiliani clandestini di 26 e 32 anni. A renderlo noto è il vice sindaco Riccardo De Corato, secondo cui i due irregolari, scoperti dalla polizia locale, hanno dichiarato di pagare 450 euro a testa al mese di affitto. «All’autorità giudiziaria - spiega De Corato - è stata inoltrata richiesta di sequestro del locale. Da accertamenti il clandestino trentaduenne è risultato avere a suo carico un decreto di espulsione della Questura di Milano che è stato eseguito, ma il brasiliano è rientrato anticipatamente in Italia come risulta dal timbro sul passaporto, violando la legge sull’immigrazione, ed è stato pertanto arrestato».
Il vice sindaco di Milano fa sapere che «solo nel quartiere di via Padova sono 35 gli appartamenti affittati a clandestini scoperti dai vigili, ma finora nessun sigillo è stato messo agli immobili in quanto nessun decreto è stato disposto dal gip. Con le ordinanze stanno venendo a galla tutta una serie di gravi irregolarità sintetizzati dai numeri: 396 persone identificate, 60 clandestini denunciati, 9 arrestati, 18 segnalazioni all’autorità giudiziaria per occupazioni abusive, 26 per favoreggiamento all’immigrazione irregolare, 14 denunce per impianti a gas non a norma».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti