Mondo

Afghanistan, sequestrati 2 giornalisti francesi

Due giornalisti sono stati sequestrati nella provincia di Kapisa, insieme all'interprete e all'autista afghani: stavano girando un reportage per la Tv France3. I talebani decapitano sei "spie". La Cia ammette: sette agenti uccisi dal kamikaze. Morti 4 soldati canadesi e una giornalista

Afghanistan, sequestrati 2 giornalisti francesi

Kabul - Due francesi sono stati rapiti nella provincia di Kapisa, in Afghanistan, sono giornalisti presi con un interprete e un autista nella provincia afghana di Kapisa, a nord-est della capitale Kabul. Lo ha confermato all'agenzia Reuters il capo della polizia provinciale, Matiuallah Safi. "Due giornalisti francesi sono stati sequestrati assieme al loro interprete e all'autista da elementi anti-governativi", ha detto Safi, affermando di non poter essere più preciso sui rapitori.

I due giornalisti, secondo quanto ha riferito una collega della stessa nazionalità che ha chiesto l'anonimato, lavorano per la televisione. Stando alla sua versione i sequestrati in tutto sono stati cinque. Oltre ai due inviati, sono stati rapiti l'interprete afghano e due suoi parenti, un fratello e un cugino. La giornalista ha detto che il rapimento è opera dei talebani. Per ritrovare i sequestrati sono state mobilitate anche le forze francesi dislocate nella provincia di Kapisa. 

I due sono un giornalista e un cameraman dell'emittente televisiva France3. Lo scrive il sito di France info, precisando che erano da qualche giorno impegnati nella realizzazione di un reportage sulla costruzione di una strada tra le valli di Surobi e Kapisa, da trasmettere in uno speciale alla fine di gennaio. Il loro caporedattore li avrebbe contattati l'ultima volta martedi nel pomeriggio (ora locale) al telefono. Gli avevano comunicato che stavano per incontrare degli abitanti dei villaggi vicini. Le famiglie dei due, precisa ancora il sito di France Info, sono già state avvertite del rapimento, ma l'emittente televisiva ha comunque preferito non divulgare le loro generalità. 

Nella provincia di Kapisa operano sia i talebani sia le milizie dell'ex signore della guerra Gulbuddin Hekmatyar. Nella zona è dislocata anche parte del contingente francese dell'Isaf. La polizia è in contatto con gli abitanti dei villaggi della zona ma non è stato ancora possibile stabilire contatti con i sequestratori.

Il ministero degli Esteri francese ha confermato in un comunicato di "essere senza notizie da ieri di due giornalisti francesi e dei loro accompagnatori". "Nessuna ipotesi può essere esclusa - si legge ancora nella nota -. A Parigi come a Kabul, sono stati attivati tutti gli strumenti per localizzare i nostri concittadini nel più breve tempo possibile". Il Quay d'Orsay ricorda inoltre come "la discrezione in proposito sia indispensabile per l'efficacia di tutte le azioni avviate". 

E in provincia di Oruzgan la polizia ha detto che i talebani hanno decapitato sei afghani, accusati di essere "spie".

Commenti