Allarme Nadal: salta il rientro a Montreal

Quasi sicuramente l'ex numero uno del tennis non ci sarà. E ormai dalla sconfitta di Parigi che non gioca: «Ho ancora male al ginocchio». Lasciato il numero uno a Federer, ora rischia di farsi scavalcare in classifica anche da Murray

Lo aveva detto pure in tv: «Vorrei tornare, ma non so quando». E per Rafael Nadal il 2009 sta diventando un anno da dimenticare: i frequenti infortuni, la sconfitta a Parigi, la rinuncia a Wimbledon, la restituzione della poltrona di numero 1 al mondo a Federer. E in mezzo la separazione dei genitori, per lui dolorosa.
E adesso la notizia che Rafael Nadal con ogni probabilità non parteciperà al torneo di Montreal, al via lunedì 10. Niente rientro, insomma: il ginocchio fanno ancora male al maiorchino, che non gioca una partita ufficiale proprio dalla storica sconfitta contro Soderling negli ottavi del Roland Garros. L'agenzia che annuncia il possibile forfait dello spagnolo è esplicativa: «Giocherò quando sarò al 100%», dice Nadal. Il problema è sapere quando e, soprattutto, sapere come un giocatore come lui possa star fermo così a lungo. Insomma: quando Nadal sarà al 100%? E tornerà mai ad essere Rafa Nadal numero uno al mondo? Lui assicura: «Il vero motivo del mio stop? È solo il dolore al ginocchio, non problemi personali. Per l'altro problema, il divorzio dei miei genitori, non c'è aiuto, ormai è andata». Tornerà insomma, intanto però ora rischia di essere sorpassato anche da Murray in classifica: lo scozzese è a soli 425 punti e con una eventuale vittoria a Montreal scavalcherebbe lo spagnolo.

Commenti