Alluvione di Messina, sindaci assolti: niente risarcimento per le famiglie delle vittime

A dirlo è la Corte di Cassazione

La quarta sezione penale della Corte di Cassazione ha rigettato i ricorsi della procura generale di Messina e delle parti civili confermando l'assoluzione di Giuseppe Buzzanca e Mario Briguglio, ex sindaci di Messina e Scaletta Zanclea, nel processo per l'alluvione di Giampilieri, la località più colpita nel Messinese, che il primo ottobre del 2009 ha fatto 37 morti.

I giudici della Suprema Corte hanno dichiarato inammissibile il ricorso della procura generale e rigettato i ricorsi delle parti civili, confermando, di fatto, la sentenza di assoluzione pronunciata dalla Corte d'appello di Messina. Si chiude dunque senza nessun responsabile e senza risarcimenti per i parenti delle vittime la vicenda dell'alluvione di Giampilieri. Nel corso della lunga udienza il procuratore generale aveva chiesto ai giudici della Cassazione di accogliere il ricorso della procura generale e dei familiari delle vittime e dichiarare la prescrizione rinviando al giudice civile per le statuizioni civili. A luglio 2017 la Corte d'Appello di Messina ha assolto i due ex sindaci con la formula perchè il fatto non sussiste, revocando le statuizioni civili. La sentenza d'appello aveva cancellato quella di primo grado che condannava i due ex sindaci a sei anni per omicidio colposo plurimo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.