Al galoppo

Aspettando le Oaks, San Siro si scalda con i premi "Bererguardo" e "Mezzanotte"

Andato in archivio il 140° Derby italiano con il trionfo di Goldenas, il circuito classico si sposta verso San Siro, aspettando l’altro appuntamento per i cavalli di 3 anni, le Oaks, prova riservata alle femmine

Endo Botti e Goldenas
Endo Botti e Goldenas

Ascolta ora: "Aspettando le Oaks, San Siro si scalda con i premi “Bererguardo”2 e "Mezzanotte""

Aspettando le Oaks, San Siro si scalda con i premi “Bererguardo”2 e "Mezzanotte"

00:00 / 00:00
100 %

Il fine settimana delle corse dei cavalli riparte dalle 2 listed milanesi, il Premio Bereguardo e il Premio Paolo Mezzanotte. Il programma nazionale si completa con le piazze di Firenze, Siracusa e Roma. Ma partiamo dal consueto sguardo sulle principali corse svoltesi in tutta la Penisola.

Goldenas e ddt
Goldenas e Dario di Tocco (dalla pagina Fb del sindaco di Pisa Michele Conti)

Il Diario della settimana

Martedì 23 maggio a Napoli. Il "Premio Again Tomorrow", prova debuttanti sui 1000 metri ha visto vincere Go Touch Time, in sella Salvatore Sulas, allenatore Riccardo Cangiano. Prestazione decisamente buona che fa fermare il cronometro a 59 secondi e 2 decimi.

Il “Premio Ramonti” condizionata per femmine di 3 anni sulla distanza dei 1.500 metri dedicato al leggendario cavallo dell’allevata dalla Sc. Siba, non poteva che essere vinto dallo stesso clan. Ottima la prestazione di Dark Chocolate che vince con caparbietà, nei primi 4 posti, 4 cavalli bottiani. Tempo del vincitore 1 minuto, 28 secondi e 3 decimi

Mercoledì 24 maggio a Milano. Convegno ordinario che ha registrato conferme importanti: Elegant Drago firma un bel successo in prospettiva Oaks, corre 2500 metri con un bellissimo allungo finale, concedendo il bis. Tempo della vincitrice 2 minuti 47 secondi e 1 decimo. Mitrandir da favorito si aggiudica l’handicap limitato sulla distanza dei 1.200 metri con un tempo di 1 minuto, 10 secondi e un decimo. Infine segnaliamo il bis di Ovvio, che sulla distanza dei 1.400 metri della pista dritta colpisce, confermando che Marco Gasparini è assolutamente il Re degli allenatori per le corse “Handicap” e portando il nostro personale cartellino a quota 21 vittorie dall’inizio dell’anno.

Giovedì 25 maggio a Firenze. Il "Premio Granducato di Toscana", condizionata per femmine di 3 anni, se lo aggiudica She’s like wind, in sella un ritrovato Claudio Colombi che fa come il vino Brunello, più invecchia e più è buono. La vincitrice percorre i 2.000 metri della pista grande del Visarno in 2 minuti 13 secondi e 7 decimi. Una buona prova in vista delle Oaks del 11 giugno p.v. Ad onor del vero, ottima è la prestazione anche di Lago Maggiore che perde solo per un cortissimo muso. Ufficialmente seconda, moralmente prima al pari di She’s like wind.

Venerdì 27 maggio a Roma. Il "Premio Androclea", maiden per femmine di 2 anni sulla distanza dei 1.000 metri in pista dritta. Continua il dominio di Sebastiano Guerrieri, stavolta con Thuam Lang che dopo due secondi posti, si smarca da Maiden. Vince da favorita e con l’ottimo tempo di 57 secondi e 5 decimi.

Sabato a San Siro

Bereguardo2 5/23

Commento tecnico: Premio “Paolo Mezzanotte” Listed Race sulla distanza dei 2.200 metri per cavalli femmine di 4 anni ed oltre, hanno accettato l’ingaggio in 7.

Dolce Napoli cerca la rivincita. Myrina è l’ospite straniero, proveniente dalla Svizzera. In carriera vanta 5 vittorie e oltre 33 mila Franchi svizzeri di somme vinte. Nayeli non è mai arrivata seconda, potrà essere la volta buona? Norge è la cavalla favorita. Nel 2022, stesso periodo, Resana ha vinto 4 volte consecutive, nel 2023 è a due…Wintry Flower è cavalla regolare ed ambisce ad un piazzamento. Zanfogna avrebbe i mezzi per vincere, troppo spesso è ai box.

mezzanotte 5/23

Commento tecnico: Premio “Bereguardo” Listed Race sulla distanza dei 1.600 metri per cavalli maschi di 4 anni ed oltre, hanno accettato l’ingaggio in 9. Doveva essere corso il 13 maggio ed in effetti fu corso…ancorchè la partenza fu prontamente richiamata. Rispetto ai protagonisti di allora, non sono presenti Attimo Fuggente e Mordimi. Al loro posto Bahja del Sol e Emperor of Love. Corsa apertissima…con una leggera preferenza per Aggestein. Bahja del Sol ha corso 6 giorni fa il Presidente della Repubblica finendo quinto su un terreno difficilissimo e dove per la prima volta finisce fuori dal marcatore. Canticchiando vola e si merita di correre questa corsa. Closer look ha seminato e comincia a raccogliere. Emperor of Love ha vinto una sola volta in carriera ma sta progredendo e torna su distanza ideale. Il Grande Gatsby ha scherzato a Firenze, un allenamento pubblico ben retribuito. Lord Sakai è dietro a Aggestein, ma era al rientro. Terrible land è l’altra pedina di Antonio Marcialis. Win the Best è l’incognita.

Commenti