Anche le scarpe e le borse stanno cambiando pelle

Da Prada a Gucci a Vivienne Westwood, sono molti i brand che hanno realizzato accessori con materiali innovativi e sostenibili

Katia Noventa

Vi sono oggetti del vestiario quotidiano che riescono più di altri a imporsi come «emblemi» di un'atmosfera: ad esempio, borse e scarpe cruelty free sono la nuova frontiera della moda più cool. La prima paladina della sostenibilità è stata, senza dubbio, Stella McCartney, vera pioniera della moda vegan. Da lì è partita una ricerca sempre più esasperata di lavorazioni e materiali innovativi e sostenibili. Tante altre maison hanno seguito il filone, da Prada a Gucci a Vivienne Westwood sempre a sostegno di accessori a bassissimo impatto ambientale.

Gli accessori vegani stanno diventando richiestissimi dal pubblico e il mercato del settore moda si sta adeguando. Come? Con la creazione di brand sempre più certificati, sostenibili e all'avanguardia nella ricerca di contenuti alternativi. Ma non solo. Si punta all'estetica, con scarpe e borse dai modelli accattivanti e all'ultimo trend, che non hanno niente da invidiare a quelli tradizionali. Che l'attenzione all'ambiente sia alta è fuori discussione. Lo dimostra la serietà con cui le aziende affrontano il problema a monte. E quelle tradizionali stanno man mano adeguando le loro produzioni. Certo è che gli accessori sono la ciliegina sulla torta della moda, ed è faticosissimo non avere la tentazione di coglierla. Nella megascarpiera della fashion victim ci si può trovare di tutto e di più ma pure in quella ridimensionata di una normale signora i vari modelli hanno il loro posto assicurato.

Nonostante lo stilista giapponese Yohji Yamamoto, noto per la sua avversione dichiarata per le scarpe alte, peggio ancora se con i tacchi a spillo («Non umane», le definì), l'altezza mezza bellezza colpisce al cuore ed è difficile che una donna rinunci ai tacchi. Senza dubbio le scarpe fanno parte di quegli oggetti definiti «accessori» ma costituiscono un segno di primaria importanza sul piano sia della loro funzione nella storia del costume sia nella gerarchia dei valori di moda. Per la prossima primavera estate, così come per l'inverno prossimo, i grandi marchi si sono sbizzarriti a cominciare dalle sneakers, diventate ormai la calzatura distintiva più usata a livello globale. A dimostrazione che perfino un paio di scarpe da ginnastica, se firmate dal brand di grido, può dare la felicità così come quelle piatte o da dominatrice. Le borse non sono da meno. Ce n'è per tutti i gusti. Grandi, piccole, preziose o quotidiane. Spesso la scelta è dettata dal brivido che scaturisce l'attimo fuggente guardando uno dei pezzi più desiderati del guardaroba femminile, quasi più di un vestito. Perché la borsa giusta può cambiare totalmente il look e l'immagine d'insieme. Una borsa è un colpo di fulmine: può essere un amore eterno oppure deluderti per sempre. Per questo, attenzione! Confondersi è facile tra tante proposte.