Arezzo, deraglia intercity Le Fs: "Era in manovra"

Locomotiva e prima carrozza fuori dalle rotaie: nessun ferito. La denuncia dei macchinisti: "L'intercity 703 è deragliato tra Arezzo e Chiusi-Chianciano Terme all'intersezione tra binari vecchi e nuovi. Area in manutenzione"

Arezzo, deraglia intercity 
Le Fs: "Era in manovra"

Arezzo - "L’intercity 703 Venezia-Roma è deragliato pochi minuti fa tra le stazioni di Arezzo e Chiusi-Chianciano Terme, sul bivio di collegamento tra la linea nuova e quella storica". Ne dà notizia la redazione di "ancora in Marcia!", sindacato delle ferrovie. "Al momento - prosegue la nota - non risulterebbero feriti, ma la locomotiva e la prima carrozza sono uscite dalle rotaie. Attualmente non si sa se l’origine dell’incidente derivi da problemi al treno o al binario. L’area del deragliamento risulterebbe interessata da lavori di manutenzione su rotaie e scambi". "Il treno - fanno sapere le Ferrovie - era in manovra sullo scambio e stava procedendo a velocità ridotta". Il treno sta per ripartire, con un nuovo locomotore, mentre la carrozza coinvolta nell’incidente rimarrà ferma.

La denuncia dei macchinisti "Continuiamo ad essere preoccupati - dicono i macchinisti del sindacato - per la sicurezza ferroviaria poichè anche stavolta solo per caso non ci sono state conseguenze disastrose, considerando che su quei binari viaggiano i treni passeggeri e l’Alta Velocità". Secondo le Fs lo svio sarebbe avvenuto mentre il treno stava passando dalla linea della direttissima alla linea lenta. L’incidente è avvenuto a Montallese, nel comune di Chiusi. La linea ferroviaria, spiegano le Ferrovie, non è stata interrotta.