Arrestati sette spacciatori all’Eur e al parco Prenestino

Spacciavano cocaina ai transessuali del quartiere Eur. Un albanese di 27 anni e un suo complice italiano di 40 anni sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia Roma Eur. Sono stati sequestrati due chili di cocaina e 17mila euro in contanti ritenuti provento dello spaccio. I due in particolare spacciavano nella zona del «fungo». I militari dell’Arma hanno individuato i due pusher dopo le indagini scaturite a seguito dell’arresto di alcuni piccoli spacciatori sorpresi, sempre nella stessa zona, a vendere dosi di cocaina ad alcuni trans. In seguito i carabinieri hanno sorpreso l’albanese e il suo complice proprio mentre stavano per vendere cocaina a un transessuale brasiliano di 31 anni. La perquisizione eseguita nell’abitazione dei due arrestati ha permesso ai militari di sequestrare due chili di cocaina e 17mila euro in contanti ritenuti provento dello spaccio. I due spacciatori sono stati accompagnati nel carcere di Regina Coeli dove rimarranno a disposizione dell’autorità giudiziaria. Altra operazione antidroga al parco Prenestino: la polizia ha arrestato cinque stranieri, tra i quali un minorenne romeno. La denuncia in stato di libertà è scattata, invece, per altre dieci persone. Una donna trovata in possesso di nunchaku, coltelli e altri strumenti atti ad offendere è stata denunciata in stato di libertà per porto abusivo di armi improprie e strumenti da taglio. Sono state, inoltre, identificate 38 persone, delle quali 13 extracomunitari che sono stati accompagnati nell’Ufficio Immigrazione per i dovuti accertamenti. L’intervento degli agenti di polizia è stato mirato a seguito dell’attività di osservazione effettuata dall’alto dai poliziotti a bordo dell’elicottero del Reparto Volo. Gli agenti delle unità cinofile hanno contribuito al ritrovamento e al sequestro di numerose dosi di droga.

Commenti