Attualità

"Canterà alla festa di Fdi". Valanga di odio contro Cristina D'Avena

La cantante parteciperà al "compleanno" di Fratelli d'Italia ma i radical chic del web non ci stranno e parte il linciaggio su Twitter

"Canterà alla festa di Fdi". Valanga di odio contro Cristina D'Avena

Odio social nei confronti della cantante Cristina D'Avena per la sua partecipazione all'evento di Fratelli d'Italia. Giovedì 15 dicembre FdI festeggerà dieci anni e per l'occasione è prevista una celebrazione di tre giorni a Piazza del Popolo. Fra gli invitati speciali, oltre al vignettista de Il Tempo Federico Palmaroli, anche la famosa cantante di sigle dei cartoni animati Cristina D'Avena. Una notizia che ha innervosito i simpatizzanti della compagine di sinistra, sempre pronta a scagliarsi contro Fratelli d'Italia e gli altri partiti di centrodestra. Inammissibile, per certi radical chic, che la D'Avena possa presentarsi a un evento di FdI.

A quanto pare in queste ultime ore tantissimi fan, e non solo, della cantante starebbero protestando piuttosto veementemente. A inasprire di più gli animi degli anti-FdI, la recente dichiarazione di Clarissa D'Avena, sorella e manager della cantante, secondo la quale Cristina D'Avena avrebbe "una forte simpatia per Giorgia". Ecco il perché del suo omaggio sul palco di Piazza del Popolo.

Tanto è stato sufficiente a scatenare l'odio social, dove è partito un linciaggio senza precedenti. "Prima Lorella Cuccarini, poi Heather Parisi. Ora Cristina D’Avena. Ad uno ad uno crollano tutti i miei miti da bambina", sbotta un utente. "Cristina D'Avena amica dei fascisti non ce lo meritavamo", aggiunge un altro. E ancora: "Canterà Giorgia che corre felice sul prato nel suo bel mondo che pare sfasciato". Non mancano neppure attacchi alla professionalità della cantante. "Le sigle dei cartoni prima del suo monopolio erano molto più belle", attacca infatti un internauta. "La D'Avena fascista altro grande segno che il mondo sta per finire. Comunque non mi sorprendo: sono sempre quelli che sembrano gentili a dimostrarsi poi con le peggiori opinioni politiche", commenta ancora un altro utente.

Commenti