Gli autisti Atm imparano a mangiare sano

Autisti di tram, autobus e metro più snelli e in forma. Per loro scatta l’ora di educazione alimentare. Da lunedì, in sette delle 16 mense dell’azienda di trasporti pubblici partirà il progetto «Star bene? È una questione di stili di vita». Un team di esperti dell’Asl di Milano scenderà in campo per promuovere la cultura di una sana e corretta alimentazione. «Le mense che offrono scelte dieteticamente corrette, e i datori di lavoro che promuovono un contesto lavorativo che faciliti lo svolgimento di attività fisica, possono contribuire in modo decisivo alla promozione della salute», sottolinea in una nota il responsabile del servizio Igiene, alimenti e nutrizione dell’Asl, Edgardo Valerio.
Missione: «Migliorare, in termini nutrizionali, la qualità del pasto offerto, sensibilizzando i fruitori del servizio mensa affinché effettuino scelte alimentari più sane e sviluppino atteggiamenti e comportamenti utili all’adozione di stili di vita salutari» spiega l’esperto.
Nel corso della «settimana della salute» che ogni mensa dedicherà a questa iniziativa, i dipendenti Atm potranno ricevere informazioni e materiale illustrativo sui rischi connessi a cattive abitudini alimentari, oltre ai consigli degli esperti dell’Asl su come fare per modificare tutti i comportamenti che favoriscono l’insorgere di alcune delle malattie degenerative, da quelle cardiocerebrovascolari ai tumori.

Commenti