Sbarchi e naufragi: arrivano le reti di soccorso per le imbarcazioni in mare

L'azienda brianzola Impianti ha introdotto in Italia dei nuovi sistemi di interdizione e soccorso che garantiscono interventi più efficaci e sicuri

Simone Lo Russo, ceo Impianti
00:00 00:00

Un sistema di arresto e di soccorso per imbarcazioni in difficoltà o alla deriva, per garantire modalità di intervento più efficaci a contrasto dei flussi migratori irregolari e maggiore sicurezza nel momento in cui si interviene con operazioni di soccorso. È questa la novità introdotta sul mercato italiano da Impianti, azienda brianzola che da oltre 30 anni propone soluzioni innovative In ambito ICT e nei contesti più disparati.

Grazie alla partnership con la britannica RGES International LTD, Impianti si è assicurata la commercializzazione in esclusiva per l’Italia di sistemi di arresto per imbarcazioni e navi, nonché di sistemi di soccorso per natanti alla deriva. Si tratta di fatto di reti di interdizione per imbarcazioni e navi, oltre che di soluzioni di soccorso e di stabilizzazione gonfiabili per porti e infrastrutture sensibili che consentono di fermare o proteggere imbarcazioni di ogni genere. Una serie di nuovi strumenti che, in questa fase caratterizzata da un susseguirsi quasi ininterrotto di sbarchi sulle coste siciliane, possono davvero fare la differenza.

Protezione e salvataggio in mare

“La contingente situazione internazionale e gli intensificati flussi migratori verso il nostro Paese spingono sempre più i nostri clienti istituzionali alla ricerca di soluzioni che possano risolvere necessità emergenziali, sia di protezione, che di salvataggio in mare”, conferma Simone Lo Russo, Founder e CEO di Impianti a ilGiornale.it. In tal senso, i nuovi sistemi di arresto e soccorso si aggiungono a una serie di altre soluzioni che l’azienda già proponeva.

Impianti spa, fondata oltre 30 anni fa a Carate Brianza, in provincia di Monza e Brianza, da Simone Lo Russo (CEO) e Simona Castelli (COO) opera infatti come system integrator specializzato nelle soluzioni ICT, audio e video. Tra i clienti dell’azienda, che oggi è quotata in Borsa sul listino Euronext Growth Milan, ci sono soprattutto Enti pubblici e pubblica amministrazione.

“I nostri clienti sono la Pubblica Amministrazione, specialmente Ministeri e Strutture centrali, ma anche clienti corporate nelle telecomunicazioni, nella sanità, nella finanza”, conferma Lo Russo. “Le nostre soluzioni sono trasversali ai settori di business, ma alcune relazioni sono particolarmente strategiche.”

I droni per il controllo dei siti industriali

Il riferimento è all’accordo con Dronus per la distribuzione, in esclusiva per l’Italia, dei sistemi Nest con droni K250. Si tratta di apparecchi ideali per l’ispezione dei siti industriali che si trovano in zone remote e che necessitano di essere controllati periodicamente, anche in passaggi di ridotte dimensioni e in zone con copertura di segnale GPS scarsa o assente, per mantenere alti standard di efficienza e garantire la sicurezza del luogo e dei lavoratori coinvolti.

“I droni possano essere impiegati per garantire sicurezza e semplificare i processi”, spiega Lo Russo. “Penso, ad esempio, alle cosiddette Smart City e alle applicazioni Smart Industry in ambito IoT (Internet of Things), in cui i droni guidati dall’intelligenza artificiale e controllati da remoto potrebbero essere impiegati per tantissime funzioni”.

Come Mr Wolf di Pulp Fiction

D’altra parte, la sfida quotidiana di Impianti è quella di intercettare i trend che caratterizzeranno il nostro futuro facendo uno scouting continuo tra soluzioni e brand non ancora presenti sul mercato. È quanto accaduto anche con la partnership con Verkada, piattaforma americana di sicurezza e videosorveglianza che sfrutta l’intelligenza artificiale per offrire alle aziende, in particolare quelle multisedi, soluzioni di sicurezza integrate, scalabili e innovative per gli ambienti di lavoro.

Un altro esempio di soluzioni su misura realizzate da questa piccola realtà brianzola che per molti versi ricorda il Mr Wolf di Pulp fiction: il soggetto a cui ci si rivolge quando c’è un problema difficile da risolvere.

ilGiornale.it Logo Ricarica