Balotelli non è sul mercato, ma non ci crede nessuno

Tutti volevano che si abbassassero i toni su Balotelli, tranne Balotelli. La vestizione della maglia rossonera in un bar di Milano e l'ennesima mancata convocazione contro il Livorno hanno scatenato una concatenazione imprevedibile di eventi che lo hanno messo ancor più al centro della scena.

Tutti volevano che si abbassassero i toni su Balotelli, tranne Balotelli. La vestizione della maglia rossonera in un bar di Milano e la mancata convocazione in Champions League contro il Chelsea hanno scatenato una concatenazione imprevedibile di eventi che ha messo l'attaccante nerazzurro ancor più al centro della scena. Massimo Moratti ha escluso ogni possibile movimento di mercato legato al giocatore ma, escluso da Josè Mourinho anche per la gara di stasera a Livorno, il caso-Balotelli si è arricchito di nuovi elementi.
L'ultimo in ordine di tempo è l'intervento a Telelombardia del presidente del Milan, Silvio Berlusconi. «Non lo so, non lo dovete chiedere a me. Comunque Balotelli ha una faccia molto simpatica: una faccia rossonera», ha risposto a chi gli chiedeva se il giocatore dell'Inter potrà indossare un giorno la maglia del Milan.
Il presidente dell'Inter non aveva nascosto il suo disappunto per la situazione, ma aveva anche spiegato che «sarà difficile» che si verifichi un passaggio del giocatore al Milan. Secondo i rumors di mercato se lo strappo con Mourinho non dovesse ricucirsi a fine stagione l'Inter potrebbe scegliere la pista inglese per arrivare ad uno scambio con il fantasista dell'Arsenal Cesc Fabregas, trattativa che di giorno in giorno acquista sempre più spessore. Mino Raiola, il nuovo agente del giocatore che ha già portato Zlatan Ibrahimovic al Barcellona, sarebbe stato avvistato a Londra. Ma questo significa poco, Raiola a Londra non è un indizio. E l'ultima parola è come sempre di Josè Mourinho, se Mario non si scusa, si mette nelle mani dell'Inter.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.