Bambini nati nel corpo sbagliato

C’è Willem, bambino olandese che ha indossato la sua prima gonna all’età di 9 anni. E c’è Alex, 17enne australiana che ha scelto di farsi asportare il seno per rimediare a quello che considera un errore della natura: essere nata maschio in un corpo da donna. Quello del 12enne inglese che dopo l’estate è tornato a scuola con abiti femminili e un nuovo nome, non è un caso isolato. Il più noto è quello di Kim Petras, all’anagrafe Tim, che a 16 anni è stata la persona più giovane a subire un’operazione per il cambio di sesso. Vive in Germania e ha completato la sua trasformazione l’anno scorso. Già a due anni di vita insisteva di essere una femmina, ricordano i genitori. Prima di diventare tecnicamente donna, infatti, Kim aveva già l’aspetto femminile e aveva posato come modella. Ora ha intrapreso la carriera di pop star. Willem, invece, vive nei Paesi Bassi. Prima di entrare in classe vestito da femmina, mamma e papà lo avevano convinto a un compromesso: indossare abiti unisex, pantaloni e t-shirt di colori chiari e neutri. Ma lui già all’asilo giocava con le bambole. E alle feste di carnevale si travestiva da principessa.