Beffa Samp, sfuma Dainelli

Non è bastato il 20-0 rimediato dalla Sampdoria con il Finale e la visita del presidente Riccardo Garrone alla squadra, per far tornare il sorriso al tecnico Gigi Del Neri. Le parole del direttore sportivo Pantaleo Corvino, infatti, hanno rovinato il clima prepartita in vista della sfida di domenica contro il Lecce (per i biglietti il Sampdoria Point è aperto anche domani dalle 10 alle 13 e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20). «Mercato chiuso, o quasi», ha sussurrato il dirigente viola alla presentazione del difensore Zanetti. Soprattutto in difesa: «Ho provato con tutti quelli che il mercato poteva offrire - ha detto Corvino - da Lucio a Juan, da Felipe a Alves. Se devo pagare 15 milioni un giocatore che non migliora questa squadra, preferisco non rischiare. Sto lavorando per un terzino destro e credo che questo giocatore arriverà, ma non compro stracci per seta. Dainelli? Non parte, resterà una tra le migliori difese del campionato». Pretattica? Chissà. Resta il fatto che fino a ieri alla Sampdoria davano per scontato l’inserimento del difensore nella lista Champions. Ora invece le cose si complicano e non è escluso che il club blucerchiato torni a puntare Domizzi dell’Udinese. Intanto Del Neri ieri ha provato Cassano e Bellucci dal primo minuto con il Finale, visto che Pazzini è rimasto fuori per una botta alla caviglia, ma domenica ci sarà. Il test è terminato 20-0 con 4 gol di Bellucci, 3 di Foti e Dessena, 2 di Tissone e Bellucci, oltre alla rete di Mannini, Sammarco, Franceschini, Cassano, Cacciatore e Soriano.

Commenti