Bene tutti i big, malissimo JpMorgan

In agosto JpMorgan am (meno 39 milioni) è il solo, tra i primi 20 gruppi del risparmio gestito in Italia, ad aver registrato un saldo mensile di raccolta netta negativa. Gli altri 19, infatti, segnano sottoscrizioni copiose con ben nove gruppi capaci di accumulare nuove adesioni per oltre 100 milioni mensili: Intesa Sanpaolo (585,1 milioni), Pioneer - Unicredit (370,5 milioni), Bipiemme - Popolare di Milano (282,4 milioni), Bnp Paribas (278,3 milioni), Credem (205 milioni), Arca (164,9 milioni), Ubi banca (127,8 milioni), Mediolanum (122,3 milioni) e Azimut (115,3 milioni). E che il dato mensile relativo a JpMorgan sia un caso isolato lo dimostra il fatto che tutte le altre società estere operanti in Italia sono in territorio positivo ad agosto: Crédit Agricole (20,3 milioni), Allianz (7,2 milioni), Deutsche Bank (11,4 milioni), Crédit Suisse (0,5 milioni), Ubs (3,1 milioni), Ing Direct (22,5 milioni) e State Street global advisors (29,3 milioni). Infine, mentre le grandi reti di promotori si confermano tra i protagonisti della ripresa del mercato (non soltanto le già citate Azimut e Mediolanum ma anche Banca Fideuram, Banca Generali), i sottoscrittori sono tornati pure in Posta (34 milioni).

Commenti

Grazie per il tuo commento