Berlusconi sotto i ferri per più di quattro ore Curata la mandibola

Il premier è stato sottoposto a un intervento per ripristinare l'anatomia masticatoria compromessa dalla statuetta lanciata da Tartaglia il 13 dicembre 2009. E' in buone condizioni e giovedì sarà presente al Cdm

Berlusconi sotto i ferri  
per più di quattro ore  
Curata la mandibola

Quattro ore sotto i ferri per il premier Silvio Berlusconi che è stato sottoposto a un intervento chirurgico maxillo-facciale di trapianto osseo e implantologia in anestesia generale. A dichiararlo è il professor Alberto Zangrillo, in una nota diffusa dalla Presidenza del Consiglio, in cui si legge che l'operazione "si è resa necessaria per ripristinare l’anatomia e la funzionalità masticatoria gravemente compromesse in occasione dell’attentato del 13 dicembre 2009", quando Massimo Tartaglia colpì in piazza Duomo il presidente del Consiglio. 

"L'intervento è stato molto lungo - ha spiegato Alberto Zangrillo, il medico personale del Cav e direttore dell'unità Anestesia e Rianimazione Cardiotoracico-Vascolare al San Raffaele di Milano - più di quattro ore, ma il premier è in buone condizioni ed è già ad Arcore". Poi sulla ripresa il medico ha spiegato che "nel programma c'è un possibile ritorno al lavoro già per giovedì prossimo, in occasione della riunione del Consiglio dei Ministri"

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti