Bernanke come Obama "Negli Usa la recessione è probabilmente finita"

Come il presidente Usa anche il numero uno della Fed è ottimista: "In America si prevede già un terzo trimestre con pil positivo. Ma la disoccupazione sarà lenta a calare"

Bernanke come Obama 
"Negli Usa la recessione 
è probabilmente finita"

New York - Bernanke come Obama. "C’è un forte accordo sul fatto che l’economia Usa sia in ripresa". Lo ha detto il presidente della Fed, Ben Bernanke, sottolineando come "probabilmente la recessione è passata. Tecnicamente è molto probabile che la recessione sia finita" il terzo trimestre si chiuderà - ha detto Bernanke - con un pil in crescita. La disoccupazione - ha però avvertito rispondendo ad alcune domande dalla platea - sarà lenta a diminuire. Nel corso dell’intervento Bernanke ha ribadito, leggendo lo stesso discorso, quanto affermato lo scorso 21 agosto a Jackson Hole e cioè che l’economia mondiale ha evitato il peggio e ora inizia a emergere dalla recessione: "Le prospettive a breve termine per un ritorno alla crescita sono buone". La ripresa però "all’inizio sarà lenta". E poi restano ancora da affrontare "sfide cruciali. Anche se abbiamo evitato il peggio, molte sfide ancora ci attendono. L’attività economica - aveva detto Bernanke in Wyoming - sembra stabilizzarsi sia negli Usa sia fuori e le prospettive di un ritorno alla crescita nel breve termine sembrano buone".

Commenti

Grazie per il tuo commento