Blitz a Fiumicino: in valigia 55 chili di cocaina

Droga nascosta nei bagagli, proveniente dall’Argentina e diretta al nord Europa. È il metodo messo a punto da un gruppo di trafficanti internazionali sgominato da una operazione della Guardia di Finanza. Sarebbero state ricavate 600mila dosi per un totale di oltre 20 milioni di euro

Blitz a Fiumicino: in valigia 55 chili di cocaina

Roma - Droga nascosta nei bagagli, proveniente dall’Argentina e diretta al nord Europa. È il metodo messo a punto da un gruppo di trafficanti internazionali sgominato da una operazione della Guardia di Finanza all’aeroporto di Fiumicino, che ha portato all’arresto di 14 persone e al sequestro di 55 chili di cocaina da parte dei funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Roma 2. Questo il bilancio dell’operazione antidroga appena terminata denominata "New Orange". La sostanza stupefacente è stata rinvenuta all’interno di intercapedini e doppifondi ricavati ingegnosamente in alcuni bagagli, oltre che in manufatti.

Venti milioni di euro di coca Dalla droga sequestrata sarebbero state ricavate almeno 600.000 dosi, per un valore complessivo di 20 milioni di euro. L’operazione iniziata nel febbraio 2009 ha portato all’arresto, in distinte occasioni, di sette corrieri provenienti dall’Argentina che, sbarcati a Fiumicino, avrebbero proseguito il loro viaggio per Amsterdam e Bruxelles. Gli arrestati sono ora a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Civitavecchia.

Commenti