Brescia, uccisa in casa con un colpo di fucile E' caccia al convivente

Rossana Di Leva, 37 anni, trovata cadavere nella sua abitazione a Marcheno, in Val Trompia. I carabinieri hanno ritrovato l'arma, un fucile, ma è irreperibile il compagno della donna

Brescia, uccisa in casa 
con un colpo di fucile 
E' caccia al convivente

Brescia - Uccisa in casa con un colpo di fucile all'addome. Si chiama Rossana Di Leva la donna uccisa nell’abitazione in cui viveva a Marcheno, paese della Val Trompia. L’omicidio sarebbe stato commesso utilizzando un fucile. L’arma è già stata ritrovata: il colpo sarebbe stato esploso all’altezza dell’addome. Essendo trovato supino il corpo si tratta ancora di capire se effettivamente la donna sia stata uccisa da una fucilata. Rossana di Leva aveva 37 anni. Il compagno è irreperibile.

Liti frequenti Secondo indiscrezioni nella coppia, che da qualche anno abita in Val Trompia, erano frequenti le liti e proprio i dissidi potrebbero aver armato la mano dell’uomo. I militari non si sbilanciano mentre sarà presto analizzata l’arma del delitto trovato accanto al corpo senza vita della donna. 

Commenti