Brucia casa di cura: morta 88enne

L'incendio è divampato al terzo piano dell’Istituto San Francesco Caracciolo di Roma, nel quartiere Montesacro. Un’anziana degente dell’istituto, P.L., è morta. Pm ipotizza omicidio colposo

Brucia casa di cura: morta 88enne

Roma - Un terribile incendio è scoppiato questa mattina in una casa di cura per anziani di Roma, causando la morte di una donna anziana che, immobilizzata a letto, non è riuscita a mettersi in salvo. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco con 10 squadre, che hanno provveduto a far sgomberare l’intera palazzina. Alcuni pazienti ricoverati sono stati trasferiti in altri ospedali della zona

L'incendio Le fiamme sono divampate intorno alle 9.15 al terzo piano dell’Istituto San Francesco Caracciolo di viale Tirreno. Grazie al tempestivo intervento dei vigili del fuoco l'incendio è stato domato in poco tempo. Un’anziana degente dell’istituto, P.L. di 88 anni è morta: era immobilizzata a letto perché malata terminale e, proprio per questo, non è riuscita a fuggire. L’altra anziana di 80 anni presente nella stanza ha riportato ustioni su varie parti del corpo ed è stata portata d’urgenza all’ospedale. I vigili del fuoco sono intervenuti ed hanno domato le fiamme nel giro di mezz’ora. In tutto sette persone sono state tratte in salvo dai pompieri. Al momento non si conoscono ancora le cause del rogo.

Traffico in tilt A quanto si apprende le ambulanze hanno avuto difficoltà ad arrivare sul posto a causa dei lavori per la costruzione della nuova linea di metropolitana, che avevano bloccato il traffico nella zona. 

Inchiesta E' il reato che la procura di Roma ipotizza di contestare nel fascicolo d’inchiesta sull’incendio. L’ipotesi accusatoria, dicono in procura, è ancora da considerarsi "astratta" giacché negli uffici di piazzale Clodio non è ancora arrivata alcuna segnalazione da parte delle forze dell’ordine intervenute sul posto. Il pm Paolo Ferraro non esclude che nei prossimi giorni possa essere affidata una consulenza tecnica per far luce sull’ incendio. 

Marrazzo "Il fatto molto grave è la perdita di una vita umana. Se ci saranno da prendere provvedimenti saranno successivi ai risultati delle indagini dei vigili del fuoco e delle autorità competenti. Come da prassi successivamente sarà aperta eventualmente un’indagine interna". Lo ha detto il presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo intervenuto a margine di una visita all’ospedale San Galligano di Roma.

Commenti

Grazie per il tuo commento