Bruxelles, ucciso giudice in tribunale

Bruxelles è nel panico. Un giudice e un cancelliere sono stati uccisi al Palazzo di giustizia nel corso di un’udienza. Subito dopo l’assassino si è dato alla fuga. Il ministro della Giustizia: "Evento inedito

Bruxelles, ucciso giudice in tribunale

Bruxelles - Un giudice e un cancelliere sono stati uccisi a Palazzo di giustizia di Bruxelles. L’uccisione è avvenuta nel corso di un’udienza e l’assassino si è dato alla fuga. Tutto sarebbe avvenuto, secondo una primissima ricostruzione dei fatti, a fine mattinata quanto "dei colpi di fuoco hanno risuonato al Palazzo di giustizia di Bruxelles". Tuttavia, il portavoce della polizia di Bruxelles si è rifiutato di confermare o commentare la circostanza.

La ricostruzione dei fatti A riferire di uno sconosciuto penetrato nel palazzo di giustizia di Bruxelles che ha sparato all’impazzata, colpendo a morte un giudice donna alla testa, è la televisione Vrt. Di origini albanesi, l’aggressore è riuscito a fuggire, riporta invece il periodico fiammingo Het Laatste Nieuws, ma al momento non si conoscono altri dettagli. "Un evento totalmente inedito per il nostro paese, mai prima d’ora un giudice era stato assassinato in questo modo, a bruciapelo", ha detto il ministro della Giustizia belga, Stefan de Clerck, commentando i "gravissimi fatti". Confermando che le vittime sono un giudice di pace donna e un cancelliere, il ministro ha aggiunto: "Non sappiamo cosa è accaduto, è mancata la sicurezza. Non si capisce perchè un giudice che tenta di riconciliare sia stato ucciso". Stando a testimoni, l’aggressore sarebbe uno squilibrato.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti