C'è il «mobile computing» al primo posto nell'innovazione It

Non c'è, praticamente, più azienda che non abbia iniziato a porsi il problema di come le tecnologie «mobile», come gli smartphone e i tablet, possono essere integrati nelle strategie Ict per rendere più efficienti i processi di business e aumentare la competitività. Quando si parla di device mobili, ci si riferisce sia a quelli in uso al personale dell'azienda (forniti dall'impresa oppure, come capita sempre più spesso, scelti e posseduti dal dipendenti), sia a quelli impiegati da partner e clienti finali.
Ibm, basandosi sul suo ricco portafoglio di prodotti, soluzioni e servizi Ict, partnership strategiche e una lunga esperienza con aziende di ogni tipo in ogni parte del mondo, ha deciso di proporsi su questo mercato con una strategia che permette alle imprese utenti e ai fornitori di servizi di approcciare in modo programmatico e integrato il tema mobile. La strategia si chiama Ibm MobileFirst e si basa su un'offerta che raccoglie soluzioni nell'ambito della sicurezza, della business analytics e del software di sviluppo delle applicazioni, integrata con servizi basati sul cloud e servizi specifici per il mobile.
Tra le soluzioni, un posto di primo piano spetta a Ibm MobileFirst Platform. La piattaforma include le più innovative funzionalità di Ibm Worklight, un software che semplifica lo sviluppo e la distribuzione di applicazioni sui dispositivi mobili, e prevede anche il single sign-on per più applicazioni. Ibm Worklight integra anche Rational Test Workbech, un software che permette di generare test automatici e reportistiche che aiutano a migliorare la qualità e l'affidabilità delle applicazioni mobili. Altre soluzioni Ibm MobileFirst riguardano aspetti quali la sicurezza, la gestione dei dispositivi, le analisi relative ai comportamenti degli utenti e alle loro esperienze nella fruizione delle applicazioni attraverso i loro dispositivi.
Completa il quadro una serie di servizi, da quelli per consigliare le aziende nella messa a punto di una strategia mobile coerente per dipendenti e clienti a quelli per aiutare i clienti a sviluppare applicazioni, integrare le infrastrutture e accelerare l'adozione del mobile computing. Altri servizi sono più specificatamente rivolti a supportare gli sviluppatori e i business partner (software house indipendenti, service provider etc.). Ma anche il mondo accademico, dal quale usciranno i futuri sviluppatori di applicazioni mobile.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento