Champions, oggi è il turno di Atletico-Borussia e di Psg-Barça

Secondo giro per l’andata dei quarti di finale di Champions League, con i colchoneros impegnati contro i gialloneri del Dortmund, mentre Luis Enrique sfida il suo passato ricevendo la visita dei blaugrana con i quali ha già vinto questo trofeo

Champions, oggi è il turno di Atletico-Borussia e di Psg-Barça

Dopo le sfide fra Arsenal e Bayern Monaco, terminata sul 2-2 e quella bellissima fra Real Madrid e Manchester City, con continui sorpassi e controsorpassi che hanno determinato il 3-3 finale, oggi è il turno di Atletico Madrid-Borussia Dortmund e di Psg-Barcellona. Gli spagnoli sono attualmente quarti in campionato alle spalle del sorprendete Girona, mentre i tedeschi arrancano in Bundesliga dopo essere scivolati al quinto posto; a Parigi, invece, va in scena una delle sfide più iconiche del calcio europeo, con i parigini che guidano la Ligue 1 e si avviano a conquistare il dodicesimo titolo nazionale, mentre i catalani sono secondi con 8 punti in meno rispetto al Real Madrid e, in una stagione particolarmente altalenante, puntano tutto sulla Coppa dalle Grandi Orecchie. Ecco cosa dobbiamo aspettarci dalle supersfide in programma questa sera.

Atletico Madrid-Borussia Dortmund

Sulla carta, la sfida fra Atletico Madrid e Borussia Dortmund è quella che desta maggiore sorpresa: gli spagnoli, infatti, sono arrivati ai quarti dopo aver battuto l’Inter – finalista nella passata edizione – agli ottavi e dopo aver chiuso al primo posto nel gruppo E con Lazio, Feyenoord e Celtic; per i tedeschi, invece, dopo il primo posto nel gruppo con Psg, Milan e Newcastle, è stata decisiva la vittoria interna contro il Psv per il passaggio del turno. L’occasione è ghiotta sia per Simeone che per Terzic, soprattutto alla luce del cammino, non propriamente entusiasmante che le due compagini stanno avendo nei rispettivi campionati. I precedenti fra le Atletico e Borussia ammontano a sei e l’equilibrio regna sovrano, con due vittorie dei colchoneros, tre dei gialloneri e un pareggio: l'ultima sfida al “Metropolitano” è stata nel 2018, durante la fase a gironi, con Simeone che si impose per 2-0. Sulla carta l’Atletico parte favorito ma il Dortmund rappresenta una vera e propria incognita, soprattutto in Champions, dove è riuscita ad imporsi al comando del girone infernale nel quale c’era anche il Milan. Altro fattore che tende a favore della compagine tedesca è quello prettamente statistico, con il Dortmund in striscia positiva, in Europa, da cinque partite consecutive, delle quali tre in trasferta; mentre Simeone e i suoi hanno subito almeno una rete in ognuna delle otto gare finora disputate. La sfida fra Atletico Madrid e Borussia Dortmund sarà trasmessa in diretta tv su Sky Sport Uno (canale numero 201), Sky Sport 4K (213) e Sky Sport (251). Sarà visibile anche in diretta streaming su Infinity+, NOW e utilizzando Sky Go.

Le probabili formazioni

ATLETICO MADRID (3-5-2): Oblak; Witsel, Gimenez, Reinildo; Llorente, Koke, De Paul, Barrios, Lino; Morata, Griezmann. Allenatore: Diego Simeone
BORUSSIA DORTMUND (4-2-3-1): Kobel; Ryerson, Sule, Hummels, Maatsen; Emre Can, Sabitzer; Malen, Brandt, Sancho; Fullkrug. Allenatore: Edin Terzic
Arbitro: Guida (Italia)

Paris Saint-Germain-Barcellona

La sfida fra Psg e Barcellona, insieme a quella fra Real e City, rappresenta l’incrocio più intrigante di questi quarti di finale. Il club francese, vicino a conquistare per la dodicesima volta il campionato, ha chiuso al secondo posto il gruppo F con Borussia, Milan e Newcastle e agli ottavi ha agilmente superato la Real Sociedad grazie ad un ispiratissimo Mbappé. Per il Barça, invece, dopo il primo posto nel gruppo H contro Porto, Anversa e Shakhtar, agli ottavi è arrivata la vittoria nella doppia sfida contro i campioni d’Italia in carica del Napoli. Questa sfida, oltre che a riecheggiare partite memorabili, ha un filo conduttore che unisce le due sfidanti. Si pensi, ad esempio, a Luis Enrique, attuale tecnico dei parigini, che nel 2015 vinse la Champions proprio con i blaugrana. O a Ousmane Dembelé, ex della sfida, che con i catalani ha realizzato 40 reti in 182 presenze prima dell’approdo sotto la Tour Eiffel. Psg-Barcellona, però, significa anche Neymar ma, soprattutto, Lionel Messi. L’otto volte vincitore del Pallone d’Oro, infatti, dopo una vita in Catalunya si è trasferito in Francia per due anni prima di passare all’Inter Miami. Sono 13 in totale i precedenti fra le due squadre, con quattro vittorie blaugrana, tre francesi e sei pareggi. L’ultima sfida in terra francese fu un 1-1 ma nella memoria collettiva resta impresso il 6-1 col quale, l’8 marzo 2017, proprio il Barça di Luis Enrique rimontò il Psg negli ottavi di finale dopo il 4-0 dell’andata. In questo momento storico Mbappé e compagni appaiono favoriti rispetto ad un Barcellona altalenante ma a dare per sconfitti i blaugrana, insegna la storia, si corre il rischio di prendere alla leggera una sfida dal sapore fin troppo romantico. La sfida si può guardare in diretta tv esclusiva con l'app di Amazon Prime Video, sia su smart tv che su dispositivo mobile.

Le probabili formazioni

PSG (4-3-3): Donnarumma; Hakimi, Marquinhos, Skriniar, Lucas Hernandez; Ugarte, Zaire-Emery, Vitinha; Dembelé, Kolo Muani, Mbappé.

Allenatore: Luis Enrique
BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Koundé, Araujo, Cubarsì, Joao Cancelo; Fermin Lopez, Sergi Roberto, Gundogan; Yamal, Lewandowski, Raphinha. Allenatore: Xavi
Arbitro: Taylor (Inghilterra)

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica