La giornata ai Mondiali - 23 novembre

Finisce 0-0 tra Marocco e Croazia. Nel Gruppo E il Giappone rimonta la Germania mentre la Spagna passeggia contro Costa Rica. Il Belgio batte di misura il Canada

La giornata ai Mondiali - 23 novembre

Marocco-Croazia 0-0

Termina con il risultato di 0-0, Marocco-Croazia, la prima partita del Gruppo F dei Mondiali in Qatar. Nel primo tempo i ritmi sono alti con tanti capovolgimenti di fronte. La Croazia prova a ragionare e cerca il varco giusto. Il Marocco è molto propositivo sulla catena di destra Hakimi-Ziyech. L'occasione migliore è per i croati, Nikola Vlasic sfiora il gol con un tocco ravvicinato su assist di Kramaric: Bono è attento e chiude la porta. Nella ripresa la partita si accende subito. Tiro dalla distanza di Boufal, palla respinta, Mazraoui ci prova di testa, Livakovic si oppone. Poco dopo su calcio d'angolo. Spizzata di Ivan Perisic, respinge Bono, poi Lovren conclude a rete, ma Amrabat salva sulla linea. Il Marocco ci prova con Achraf Hakimi, Livakovic respinge con i pugni una punizione da oltre 25 metri. Finisce così una partita vivace in cui manca solo il gol.

croazia marocco

IL TABELLINO

MAROCCO (4-3-3) - Bono; Hakimi, Saiss, Aguerd, Mazraoui (15'st Attyat Allah); Amallah, Amrabat, Ounahi (37'st Sabiri); Ziyech, En-Nesyri (36'st Hamdallah), Boufal (22'st Ezzalzouli). A disposizione: El Kajoui, Reda Tagnaouti, El Yamiq, Benoun, Dari, El Khannouss, Jabrane, Aboukhlal, Chair, Cheddira, Zaroury. Ct: Walid Regragui.

CROAZIA (4-3-3) - Livakovic; Juranovic, Lovren, Gvardiol, Sosa; Modric, Brozovic, Kovacic (34st Majer); Vlasic (1'st Pasalic), Kramaric (26'st Livaja), Perisic (43'st Orsic). A disposizione: Grbic, Ivusic, Sutalo, Erlic, Barisic, Vida, Stanisic, Sucic, Jakic, Budimir, Petkovic, Livaja. Ct: Zlatko Dalic.

Ammoniti: Amrabat (M)

Arbitro: Fernando Rapallini (Argentina)

Germania-Giappone 1-2

Il Giappone serve la seconda clamorosa sorpresa ai Mondiali di Qatar 2022 battendo 2-1 in rimonta la Germania. I tedeschi dominano il primo tempo, creano tante occasioni e trovano il vantaggio con Ilkay Gundogan su rigore. Trovato il vantaggio, i tedeschi cercano ma non trovano il bis. L'occasione più chiara, appena prima del duplice fischio, è un tap-in effettivamente realizzato da Havertz ma in posizione di offside. Gnabry scheggia la traversa a inizio secondo tempo, Gundogan va vicinissimo alla doppietta ma trova il palo all'ora di gioco. Al 73' risponde da fenomeno qual è Neuer, da due passi su Ito nel primo errore della gara di Rudiger. Alla seconda, però, il Giappone passa: azione di Minamino da sinistra, Neuer smanaccia il tiro su cui si fonda Ritsu Doan, che insacca il pari e non finisce qui: Takuma Asano sfugge a Schlotterbeck, da due passi spara una bordata che s'infila sotto la traversa firmano il 2-1 finale.

germania giappone

IL TABELLINO

GERMANIA (4-2-3-1) - Neuer; Süle, Schlotterbeck, Rüdiger, Raum; Kimmich, Gundogan (22'st Goretzka); Gnabry (45'st Moukoko), Musiala (34'st Gotze), Havertz (34'st Fullkrug); Muller (22'st Hofmann). A disposizione: Trapp, ter Stegen, Kehrer, Gunter, Bella-Kotchap, Ginter, Klostermann, Brandt, Hofmann, Sané, Adeyemi. Ct: Hans-Dieter Flick.

GIAPPONE (4-2-3-1) - Gonda; Sakai (29'st Minamino), Yoshida, Itakura, Nagatomo (12'st Mitoma); Endo, Tanaka (26'st Doan); Ito, Kamada, Kubo (1'st Tomiyasu); Maeda (12'st Asano). A disposizione: Kawashima, Schmidt, Taniguchi, Yamane, Ito, Soma, Shibasaki, Morita, Machino, Ueda. Ct: Hajime Moriyasu.

Marcatori: Gundogan (Ger) rig 33'pt, Doan (Gi) 30'st, Asano (Gi) (38'st)

Arbitro: Ivan Barton (El Salvador)

Spagna-Costa Rica 7-0

La Spagna travolge la Costa Rica nel suo esordio ai Mondiali, imponendosi con un netto 7-0. Un dominio totale da parte della squadra di Luis Enrique. Primo tempo assolutamente a senso unico: le Furie Rosse dominano in lungo e in largo, sbloccando il risultato già all'11', quando Dani Olmo controlla in area con un tocco di fino e batte Navas per l'1-0. Una decina di minuti più tardi arriva anche il raddoppio ad opera di Asensio, che calcia di prima sul cross basso di Jordi Alba beffando il portiere del Psg. Alla mezz'ora il tris: Jordi Alba va giù in area, l'arbitro assegna il rigore. Ferran Torres lo realizza con freddezza per il 3-0 che di fatto chiude la partita. La Spagna nella ripresa non indietreggia un centimetro e al 54' trova il poker ancora con Ferran Torres, che realizza la sua doppietta personale con una bella girata di mancino sotto porta. Più tardi ci sarà spazio e gloria anche per il 5-0 di Gavi, che segna con uno splendido destro al volo su cross di Morata. Nel finale mettono la propria firma sul tabellino anche i neo entrati Carlos Soler e Morata, che aumentano il divario e fissano il finale sul 7-0.

spagna costa rica

IL TABELLINO

SPAGNA (4-3-3): Unai Simon; Azpilicueta, Rodri, Laporte, Jordi Alba (19'st Balde); Busquets (19'st Koke), Gavi, Pedri (12'st Soler); Ferran Torres (12'st Morata), Asensio (24'st Williams), Dani Olmo. A disposizione: Raya, Sanchez, Carvajal, Garcia, Pau Torres, Yeremy Pino, Soler, Guillamon, Llorente, Sarabia, Ansu Fati. Ct: Luis Enrique.

COSTA RICA (4-4-2): Keylor Navas; Martinez (1st Waston), Duarte, Calvo, Oviedo (37'st Matarrita); Fuller, Borges (27'st Aguilera), Tejeda, Bennette (16'st Ruiz); Campbell, Contreras (16st Zamora). A disposizione: Sequeira, Alvarado, Vargas, Lopez, Salas, Chacon, Torres, Wilson, Venegas, Hernandez. Ct: Luis Suarez.

Marcatori: Dani Olmo (S) 11'pt, Asensio (S) 21'pt, Ferran Torres (S) rig. 31'pt, Ferran Torres (S) 9'st, Gavi (S) 31'st, Soler (S) 45'st, Morata (S) 45'+2st

Ammoniti: Calvo (C), Campbell (C)

Arbitro: Mohammed Mohamed (Qatar)

Belgio-Canada 1-0

Il Belgio conquista un successo d'oro contro un buonissimo Canada. 1-0 il risultato finale con tante recriminazioni da parte dei nordamericani. Primo tempo molto propositivo dei nordamericani, che all'8' trovano l'episodio per il possibile gol del vantaggio: Buchanan calcia dall'interno dell'area, Carrasco tocca con il braccio largo. Interviene il Var, è calcio di rigore. Dal dischetto va Davies, ma Thibaut Courtois lo ipnotizza salvano i suoi. I Diavoli Rossi rischiano di concedere almeno un altro paio di rigori: il primo è una clamorosa svista del guardalinee che segnala fuorigioco su retropassaggio sbagliato da Hazard, che porta ad un contatto tra Vertonghen e Buchanan (il Var non interviene nemmeno), il secondo invece sembra un chiaro step on foot di Witsel su Laryea, anche questo non ravvisato da arbitro e Var. Alla prima vera chance, il Belgio passa in vantaggio: Batshuayi raccoglie un pallone lanciato dalle retrovie da Aldeweireld e con il mancino trafigge Borjan per l'1-0. Nella ripresa i Canucks continuano a premere, cercando con insistenza, ma senza troppa fortuna, il gol del pareggio. A dieci minuti dalla fine salva ancora Courtois, che blocca in tuffo un colpo di testa di Larin.

thibaut courtois

IL TABELLINO

BELGIO (3-4-3) - Courtois; Dendoncker, Alderweireld, Vertonghen; Castagne, Tielemans (1st Onana), Witsel, Carrasco (1st Meunier); De Bruyne, Batshuayi (33'st Openda), E.Hazard (17'st Trossard). A disposizione: Mignolet, Casteels, Faes, Debast, Theate, Vanaken, T.Hazard, De Ketelaere, Mertens, Doku. Ct: Roberto Martinez.

CANADA (3-4-3): Borjan; Johnston, Vitoria, Miller; Hoilett (13'st Larin), Hutchinson (13'st Koné), Eustaquio (36'st Osorio), Laryea (34'st Adekugbe); Buchanan (36'st Millar), David, Davies. A disposizione: Pantemis, St.Clair, Cornelius, Waterman, Piette, Fraser, Kaye, Wotherspoon, Ugbo, Cavallini. Ct: John Herdman.

Marcatori: Batshuay (B) 44'pt

Ammoniti: Carrasco (B), Meunier (B), Onana (B), Johnstone (C), Davies (C)

Arbitro: Janny Sikazwe (Zambia)

Classifica Gruppo E

Classifica Gruppo F

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica