Calcio

Osimhen, infortunio e addio mascherina "portafortuna": come giocherà in futuro

Victor Osimhen ha perso la mascherina protettiva dei record e al rientro in campo dovrà utilizzarne un'altra: ecco cos'è successo in Nigeria e i timori legati alla scaramanzia

Osimhen, infortunio e addio mascherina "portafortuna": come giocherà in futuro

D'accordo che Napoli fa ormai il conto alla rovescia per i festeggiamenti dello storico terzo scudetto, va bene che la scaramanzia, forse per la prima volta nella storia, nella città partenopea è stata accantonata per l'occasione ma un dettaglio non da poco potrebbe portare i tifosi azzurri a fare gli scongiuri: al suo rientro in campo dopo l'infortunio, Victor Osimhen giocherà senza la consueta mascherina che gli ha già consentito di segnare 21 reti in 27 giornate di Serie A oltre ai gol in Champions League.

Il bomber senza amuleto

Di ritorno dalla Nigeria dopo aver disputato le gare di qualificazione alla prossima edizione della Coppa d'Africa, il numero 9 del Napoli si è accorto di aver smarrito nel suo Paese quel segno distintivo che ormai da molto tempo gli protegge il volto durante i 90 minuti dopo essersi rotto lo zigomo ormai più di un anno mezzo fa in un fortuito scontro di gioco contro il calciatore dell'Inter, Skriniar. Dopo così tanto tempo avrebbe potuto anche farne a meno ma le sue prestazioni, e quelle dei suoi compagni, sono migliorate così tanto che per scaramanzia è diventato un portafortuna a tutti gli effetti, un amuleto del quale non può fare a meno. Qualsiasi statutetta napoletana, oggetto o torta con il suo volto recano immancabilmente la mascherina protettiva.

La sfortuna contro il Milan

Come un fulmine a ciel sereno è arrivata la notizia che Osimhen non giocherà nel posticipo serale di domenica contro il Milan per una lesione distrattiva all'adduttore le cui condizioni e i tempi di recupero verranno chiariti la prossima settimana. In ogni caso, quando rientrerà sui terreni di gioco dovrà utilizzare un'altra maschera. Nemmeno a farlo apposta, il trend negativo contro i rossoneri continua: l'attaccante partenopeo ha già saltato per infortunio tre sfide (questa sarà la quarta) e nelle tre volte in cui ha giocato non è mai riuscito a mettere a segno una rete: a causa dell'infortunio dovrà aspettare ancora, magari per le gare di Champions League.

Come ricorda Repubblica, al suo rientro a Napoli è stata contattata l'azienda farmaceutica che la produce così da prepararne un'altra perché quella originale, a meno di improbabili ritrovamenti, non la riavrà mai più. Dopo la pausa campionato per la Nazionale riparte in questo fine settimana il campionato con l'attesa crescente sul giorno in cui milioni di napoletani si lasceranno andare a festeggiamenti in pompa magna. Come abbiamo visto sul Giornale.

it, gli irriducibili del Lotto stanno puntando il 9 e il 77 sulla ruota di Napoli e tutte, i due numeri degli assi di Spalletti, ossia il nigeriano e Kvaratskhelia "ma sono frequenti anche il 22 di Di Lorenzo e il 6 di Mario Rui", ha dichiarato recentemente il titolare di una ricevitoria.

Commenti