Calcio

Le pagelle dell'Inter: Thuram è il migliore in campo, Dumfries sciagurato

L'Inter vince 2-1 il derby contro il Milan e vince lo scudetto. Tutti promossi tranne uno tra le fila nerazzurre. Ecco i voti dei ragazzi di Simone Inzaghi

Le pagelle dell'Inter: Thuram è il migliore in campo, Dumfries sciagurato

Ascolta ora: "Le pagelle dell'Inter: Thuram è il migliore in campo, Dumfries sciagurato"

Le pagelle dell'Inter: Thuram è il migliore in campo, Dumfries sciagurato

00:00 / 00:00
100 %

L'Inter di Simone vince ancora una volta il derby di Milano, per la sesta volta consecutiva, e si porta così a casa il 20esimo scudetto che vale anche la seconda stella. Tra le fila dei nerazzurri tutti promossi con Thuram e Acerbi sugli scudi. Unico insufficiente lo sciagurato Dumfries che si fa irretire da Theo Hernandez e si prende il rosso.

Le pagelle dell'Inter

Yann Sommer 7: Compie prima un intervento non bello da vedere ma efficace su Leao e poi si supera con un grandissimo intervento su Calabria. Bravissimo anche nel primo salvataggio su Gabbia ma non può nulla sul tap-in di Tomori. Saracinesca

Benjamin Pavard 7: Si esalta a fine primo tempo per un intervento in scivolata su Leao lanciato a rete ed è questo l'emblema della sua partita e della sua stagione. Dalla sua spizzata di testa nasce il gol dell'1-0 nerazzurro. Giocatore di livello superiore

Francesco Acerbi 7,5: Segna la rete dell'1-0 facendosi trovare pronto in mezzo all'area di rigore sulla spizzata di Pavard e in mezzo alla difesa nerazzurra, come al solito, giganteggia. Esperienza

Milan-Inter

Alessandro Bastoni 7: Negli anni la sua cattiveria agonistica ha raggiunto livelli altissimi ed era quello che gli mancava visto che dalle retrovie è sempre capace di far male con le sue aperture panoramiche e le sue incursioni. Elegante (dall'88 Stefan de Vrij sv)

Matteo Darmian 6,5: Theo Hernandez è sempre un avversario ostico ma lui non si scompone e non gli concede niente. Giocatore insostituibile. (dall'84 Denzel Dumfries 4:Entra per dar fiato a Darmian e invece si fa provocare da Theo Hernandez prendendosi, come il collega, il cartellino rosso. Sciagurato)

Nicolò Barella 6,5: Solito grande lavoro in entrambe le fasi, riesce a dare sostanza e qualità alle sue giocate e si porta spesso a spasso diversi giocatori del Milan. Esce esausto ma felice. Leader (dal 77' Davide Frattesi 6: Entra per dare muscoli e sostanza nel finale di partita e ci riesce)

Milan-Inter

Hakan Calhanoglu 7: Fondamentale in fase di impostazione, preziosissimo anche in fase di ripiegamento. Regia sempre sapiente e ragionata. Imprescindibile (dall'84' Kristijan Asllani sv)

Henrix Mkhitaryan 6,5: Nervoso ad inizio partita per via di un litigio con Adli si ricompone subito e inizia a dispensare sapienza in mezzo al campo. Non una delle sue migliori prove ma pur sempre utile

Milan-Inter

Federico Dimarco 6: In questo finale di stagione è arrivato, giustamente, un po' stanco e in fase calante. (dal 77' Carlos Augusto 6: Entra per dar fiato a Dimarco cerca di contenere l'incontenibile Chukwueze e ci riesce discretamente.

Marcus Thuram 7,5: Che partita del centravanti francese che gioca una partita di qualità per 95'. Segna il gol del 2-0 con una grande azione personale e fa ammattire tutta la difesa del Milan. Chapeau

Lautaro Martinez 6,5: Si sbatte tanto e crea spazi per i compagni ma ultimamente le sue polveri sono bagnate. Si mangia un gol clamoroso che avrebbe potuto portare la sfida sul 2-0. Il suo voto positivo è per via del suo grande lavoro sporco.

Capitano vero

Allenatore Simone Inzaghi 8: La sua Inter gioca a memoria ormai e tutto il merito di questo upgrade evidentissimo è il suo. Sa ormai leggere perfettamente le partite e non sbaglia un colpo. Demone

Commenti