A tutta B

Serie B, il Parma impatta a Palermo e il Como si fa sotto

La capolista viene fermata dai siciliani mentre i lombardi battono la Feralpi nel derby e accorciano a tre lunghezze dal primo posto. Il Venezia stacca la Cremonese che impatta sullo 0-0 contro il Catanzaro, pareggio a reti inviolate anche fra Spezia e Samp

Serie B, il Parma impatta a Palermo e il Como si fa sotto

Sono i due anticipi del venerdì sera ad aprire il 34º turno di Serie B. La capolista Parma impatta 0-0 contro il Palermo in una sfida romantica che profuma di anni 2000. In una sfida senza grandi spunti e con poche occasioni da rete termina sul nulla di fatto, le uniche chance per gli emiliani arrivano nel finale del primo tempo con Di Chiara e Del Prato, mentre i siciliani nella ripresa sciupano con Buttaro. Un punto a testa che serve ai ducali per arrivare a quota 70, mentre i padroni di casa restano al sesto posto con 52 punti. Torna alla vittoria il Cosenza che si impone 4-0 sulla Reggiana. I calabresi la sbloccano subito con D’Orazio al 6’, raddoppiano con Tutino al 44’ e nel finale Forte (82’ e 90’) cala il poker. Gli ospiti con questi tre punti che mancavano da febbraio salgono a 39 e staccano la zona playout, per i padroni di casa i punti restano invece 40.

Palermo Parma

Il sabato in cadetteria si apre con il 5-2 del Como contro la FeralpiSalò. In uno derby di giornata a passare sono i padroni di casa con Felici al 16’ ma Cutrone per due volte (21’ e 39’) e Barba al 31’ ribaltano la gara prima che Zennaro al 46’ la riapra: gli ospiti nella ripresa però hanno una marcia in più e con Strefezza al 64’ e Braunoder all’86’ fissano il punteggio e accorciano a soli tre punti dal primo posto agguantando quota 67, per Zaffaroni rimane il penultimo posto con 31 punti. Termina 1-1 la sfida fra Bari e Pisa all’esordio di Federico Giampaolo sulla panchina dei pugliesi. Calabresi la sblocca al 3’ per i toscani ma Puscas al 60’ la riprende e nel finale, nonostante le emozioni, il risultato non cambia. Aquilani con questo punto resta a ridosso della zona playoff con 44 punti, mentre i pugliesi restano in piena zona playout con 36 punti.

Reggiana Cosenza

Doppio 0-0 fra Ascoli-Modena e Brescia-Ternana. Nella sfida fra marchigiani ed emiliani vince la paura dopo un primo tempo giocato a viso aperto, con gli ospiti vicini al vantaggio in almeno due occasioni. Bisoli all’esordio racimola un punto che lo porta a 40, mentre i padroni di casa restano fermi al terzultimo posto con 34 punti. Nella sfida fra lombardi e umbri, invece, non mancano mai le emozioni: nel primo tempo gli ospiti si vedono annullare il gol di Luperini al 28’ mentre nella ripresa prima Dionisi centra la traversa e nel finale Jallow rischia di regalare tre punti ai padroni di casa. Un punto a testa che serve a Maran a consolidare la zona playoff con 46 punti mentre a Breda ad allungare sui playout con 37 lunghezze.

Lecco Venezia

Vince in rimonta il Venezia che rimonta il Lecco e consolida il terzo posto allungando sulla Cremonese. Al 22’ passano i padroni di casa con Busi ma in appena due minuti (58’ e 60’), Pohjanpalo prima e Busio poi regalano ai lagunari tre punti pesantissimi in zona promozione. Grazie a questa vittoria gli ospiti salgono a quota 64 e restano nel treno promozione diretta, per i lombardi lo spettro della Serie C è alle porte. Termina 0-0 il secondo big match di giornata fra Catanzaro e Cremonese, in una gara equilibrata e divertente al “Ceravolo”. Non sono mancate le occasioni da entrambe le parti ma un po' di imprecisione sotto porta e ottime risposte da parte di Saro e Fulignati hanno deciso sul risultato. Un punto che serve ad ambedue le squadre a consolidare il posto in classifica in ottica playoff: i lombardi restano al quarto posto con 60 punti, mentre i calabresi restano quinti con 55 lunghezze. Il secondo derby di giornata, quello fra Spezia e Sampdoria è un altro pareggio a reti inviolate. Partita molto combattuta con continui ribaltamenti di fronte: nel primo tempo i padroni di casa vanno più volte vicini al vantaggio ma l’episodio arriva all’83’ quando Di Serio ruba palla in maniera decisa a Ghilardi e si invola da solo davanti a Stankovic, insaccando la rete del vantaggio ma l'arbitro è richiamato al Var ed è costretto ad annullare per un tocco con il braccio da parte dell’attaccante bianconero. I padroni di casa con questo pareggio allungano sul terzultimo posto ma restano fermi in piena zona playout con 36 punti mentre gli ospiti continuano ad occupare l’ultimo posto utile per i playoff con 45 lunghezze. Il sesto 0-0 di giornata è quello fra Sudtirol e Cittadella in una gara dai ritmi altalenanti: con un primo tempo decisamente più pimpante rispetto ad una ripresa dove vince la paura di non perderla. Sia altoatesini che veneti restano in scia playoff con, rispettivamente 44 e 43 punti grazie a questo punto che lascia aperte le speranze.

Catanzaro Cremonese

Risultati 34ª giornata

Palermo-Parma 0-0
Reggiana-Cosenza 0-4
Ascoli-Modena 0-0
Bari-Pisa 1-1
Brescia-Ternana 0-0
FeralpiSalò-Como 2-5
Catanzaro-Cremonese 0-0
Lecco-Venezia 1-2
Spezia-Sampdoria 0-0
Sudtirol-Cittadella 0-0

Classifica

Parma 70 punti
Como 67
Venezia 64
Cremonese 60
Catanzaro 56
Palermo 52
Brescia 46
Sampdoria 45 (-2 punti di penalizzazione)
Pisa 44
Cittadella 44
Sudtirol 43
Reggiana 40
Modena 40
Cosenza 39
Ternana 37
Spezia 36
Bari

35
Ascoli 34
FeralpiSalò 31
Lecco 26

Prossimo turno

Pisa-Catanzaro
Venezia-Cremonese
Brescia-Spezia
Modena-Sudtirol
Parma-Lecco
Ternana-Ascoli
Cittadella-FeralpiSalò
Cosenza-Bari
Palermo-Reggiana
Sampdoria-Como

Commenti