A tutta B

Serie B, il Parma torna a vincere mentre il Como non perde più e consolida il secondo posto

Gli emiliani tornano alla vittoria e consolidano il primato, mentre i lombardi battono anche il Bari e scappano al secondo posto inseguiti dai lagunari. Cade a sorpresa la Cremonese, il Catanzaro si conferma sorpresa di questo campionato

Serie B, il Parma torna a vincere mentre il Como non perde più e consolida il secondo posto

Ascolta ora: "Serie B, il Parma torna a vincere mentre il Como non perde più e consolida il secondo posto"

Serie B, il Parma torna a vincere mentre il Como non perde più e consolida il secondo posto

00:00 / 00:00
100 %

È l’anticipo del venerdì sera fra Modena e Catanzaro ad aprire la 33ª giornata di Serie B. I giallorossi si impongono per 3-1 grazie alle reti di Iemmello (16’ e 68’) e di Vandeputte al 25’, mentre per i padroni di casa ad accorciare ci pensa Tremolada al 34’. Tre punti pesantissimi per gli ospiti che salgono a quota 55, allungano sul Palermo sesto e accorciano sulla Cremonese, mentre gli emiliani, che non vincono da gennaio, restano fermi a 39 in quel limbo fra playoff e playout.

Modena Catanzaro

Il sabato in cadetteria si apre con la vittoria del Como per 2-1 sul Bari, che profuma di promozione diretta. I lombardi passano grazie a Gabrielloni (38’) e Da Cunha (60’) mentre per i pugliesi la rete che riduce il passivo porta la firma, al 90’, di Puscas. Quarta vittoria consecutiva e tre punti pesantissimi per i padroni di casa che allungano al secondo posto raggiungendo quota 64 e allungando sulla Cremonese, per gli ospiti, invece, per la prima volta in stagione arriva la zona playout con 35 punti. Proprio la Cremonese cade in casa contro la Ternana per 2-1 e vede allontanarsi il secondo posto. I padroni di casa passano con Tsadjout al 13’ ma Favilli al 17’ e Di Stefano al 96’ strappano tre punti d’oro per la salvezza. I lombardi restano fermi a quota 59 ma vedono il secondo posto allontanarsi, per gli umbri arriva quota 36 che varrebbe, per la prima volta in stagione, la salvezza diretta senza playout.

Como Bari

In zona playoff cade la Sampdoria che esce sconfitta per 1-0 dalla sfida contro il Sudtirol, grazie alla rete di Tait al 49’. Gli altoatesini proseguono la loro marcia verso la salvezza e raggiungono quota 42, mentre per i blucerchiati arriva la prima sconfitta dopo cinque risultati utili consecutivi che, però, non frena le ambizioni di promozione, i liguri infatti restano ancorati all’ottavo posto con 44 punti, l’ultimo utile a garantire un posto negli spareggi promozione. Torna alla vittoria il Pisa di Aquilani grazie al 3-1 rifilato alla FeralpiSalò. I toscani la sbloccano subito con Valoti (16’) e raddoppiano con Arena al 38’, all’83’ Dubickas accorcia ma sempre Valoti mette a segno la personale doppietta al 94’ che vale tre punti che profumano di alta classifica. I padroni di casa salgono infatti a quota 43, ad un solo punto di distanza dall’ottavo posto occupato dalla Samp, per i lombardi invece resta il penultimo posto a quota 31. Finisce 0-0 la sfida fra Cittadella e Ascoli, con gli ospiti maggiormente vicini al vantaggio per via della traversa colpita da Masini in una gara molto equilibrata. Un punto a testa che serve ai veneti ad accorciare sull’ottavo posto, lontano solamente un punto mentre i marchigiani salgono a quota 33 andando ad occupare il terzultimo posto in classifica.

Cremonese Ternana

Torna a vincere il Parma che si impone per 2-0 sullo Spezia grazie alle reti di Hernani al 46’ e di Charpentier all’87’. La capolista ritrova dunque i tre punti dopo due gare senza vittorie e sale a quota 69, riprendendo il cammino verso la promozione in Serie A, per i liguri i punti rimangono 35 così come la posizione di classifica non ottimale, in piena zona playout. Finisce 1-1 invece la sfida fra Cosenza e Palermo, grazie alle reti di Buttaro al 44’ e di Tutino al 62’. Un punto che serve ai calabresi ad allungare di una sola lunghezza sui playout, mentre per Magnani non arriva ancora la prima vittoria sulla panchina rosanero, con 51 punti in classifica che valgono il sesto posto nella griglia playoff. Torna alla vittoria il fanalino di coda Lecco che batte 1-0 la Reggiana con la rete al 60’ di Ionita. Per i lombardi arrivano tre punti che mancavano da fine dicembre ma la classifica recita 26 punti con salvezza lontana ben dieci lunghezze e playout lontani nove punti, per gli emiliani i punti restano invece 40. È la sfida fra Venezia e Brescia a chiudere la giornata, con il classico posticipo della domenica pomeriggio. I lagunari si impongono per 2-0 grazie alla doppietta di Tessmann (20’ e 90) e tornano al terzo posto in solitaria scavalcando la Cremonese con 61 punti, a tre lunghezze dal secondo posto; per i lombardi, invece, arriva una sconfitta che non mina il settimo posto che vale sempre i playoff.

Venezia Brescia

Risultati 33ª giornata

Modena-Catanzaro 1-3
Cittadella-Ascoli 0-0
Como-Bari 2-1
Cremonese-Ternana 1-2
Pisa-FeralpiSalò 3-1
Sampdoria-Sudtirol 0-1
Cosenza-Palermo 1-1
Lecco-Reggiana 1-0
Parma-Spezia 2-0
Venezia-Brescia 2-0

Classifica

Parma 69 punti
Como 64§
Venezia 61
Cremonese 59
Catanzaro 55
Palermo 51
Brescia 45
Sampdoria 44 (-2 punti di penalizzazione)
Pisa 43
Cittadella 43
Sudtirol 42
Reggiana 40
Modena 39
Ternana 36
Cosenza 36
Spezia 35
Bari

35
Ascoli 33
FeralpiSalò 31
Lecco 26

Prossimo turno

Palermo-Parma
Reggiana-Cosenza
Ascoli-Modena
Bari-Pisa
Brescia-Ternana
FeralpiSalò-Como
Catanzaro-Cremonese
Lecco-Venezia
Spezia-Sampdoria
Sudtirol-Cittadella

Commenti