Qatar 2022

Song fa fuori Onana: il portiere dell'Inter in tribuna per motivi disciplinari

"Onana non giocherà per motivi disciplinari, ci complichiamo un po' la vita", questa la nota di una fonte vicina alla Federcalcio del Camerun

Song fa fuori Onana: il portiere dell'Inter in tribuna per motivi disciplinari

Il Camerun giocherà la decisiva sfida contro la Serbia senza il suo portiere titolare che andrà addirittura in tribuna. André Onana, infatti, è stato escluso per motivi disciplinari dal commissario tecnico Rigobert Song e contro i serbi a difendere i pali della porta della nazionale africana ci sarà Devis Epassy, che gioca ad Abha in Arabia Saudita. L'indiscrezione è stata rivelata da una fonte della Federcalcio del Camerun (Fe’cafoot). "Onana è fuori rosa, ci complichiamo un po’ la vita", ha spiegato la fonte in questione.

Non si conoscono ancora le motivazioni di questa clamorosa scelta di Song che ha deciso di mandare in tribuna il suo portiere titolare. La situazione del girone G vede primi Brasile e Svizzera a quota 3 punti, Camerun e Serbia a quota 0. Per questo motivo agli africani serve una vittoria per tenere vive le speranze anche perché nell'ultimo turno affronteranno i verdeoro.

Amore per il Camerun

Onana, in una recente intervista rilasciata a Sportweek, il settimanale della Gazzetta dello Sport, aveva parlato così del suo Camerun, sconfitto all'esordio dalla Svizzera: "La sconfitta con la Svizzera è già alle spalle, Eto'o è venuto negli spogliatoi a incoraggiarci. Testa alta per le prossime sfide con Serbia e Brasile ai Mondiali, l'obiettivo è qualificarci agli ottavi di finale. Per noi il sogno resta vivo, intatto e raggiungibile". Il Camerun proverà sì a vincere la sua prima partita di questo Mondiale ma lo farà senza il suo portiere titolare che in questi anni ha messo insieme 34 presenze o complessive.

Onana ha anche parlato del suo rapporto con Samir Handanovic all'Inter, anche se ha dichiarato di non ispiarsi al numero uno sloveno: "Handanovic è un gigante, mi tolgo il cappello. Mi aiuta e mi consiglia sempre, si sta dimostrando un leader comportandosi da capitano vero. Samir è un portiere straordinario che ha fatto la storia dell'Inter, ma è molto diverso da me. Io sono un portiere moderno, esco, prendo tanti rischi e gioco con i piedi. La squadra si sta abitando al mio stile. Conosco bene il mio valore, sapevo che facendo le cose per bene sarebbe arrivato presto il mio momento. Da bambino sognavo guardando i miracoli di Buffon e Casillas, ma il più grande è Neuer: fa cose da pazzi, mi ispiro a lui".

Il numero uno dell'Inter ha anche spiegato come si sia emozionato nel veder tremare gli spalti di San Siro quando Romelu Lukaku stava per fare il suo ingresso in campo contro il Viktoria Plzen:"Mi sono sentito addosso la maglia nerazzurra fin dal primo contatto con Ausilio, il popolo interista è incredibile, quando Romelu ha iniziato a riscaldarsi contro il Viktoria Plzen in Champions League a San Siro, mi tremava la terra sotto ai piedi: mai visto un amore così. Ora inizia a voler bene anche a me. Milano è una città magnifica, manca solo il mare. Sono africano e nero, vivo tra i bianchi rispettando le regole. Lukaku ci manca, quando tornerà darà il massimo".

Le parole del ct

Song, al termine del match pareggiato contro la Serbia, ha spiegato le reali motivazioni che l'hanno spinto a mandare in tribuna Onana: "Ci ha chiesto di andare via e noi abbiamo accettato. Mi sono preso questo rischio di non farlo giocare, sono un padre per questi ragazzi e devo garantire la disciplina. Però gli ho chiesto di aspettare, per vedere se si comporterà ancora secondo le nostre regole. La sua continuità in questo gruppo dipende anche da lui. André è uno dei migliori portieri che gioca in Europa, le sue qualità sono fuori discussione".

Song ha poi continuato: "Devi adattarti alla disciplina della squadra. Se non ce la fai, se non riesci ad adattarti a quello che chiediamo a questa squadra, credo sia necessario farsi da parte e assumersi le proprie responsabilità Song . Onana è un giocatore importante, ma la squadra è più importante delle individualità. Do più importanza alla squadra che a un giocatore. Onana ha chiesto di andarsene oggi, abbiamo accettato. Siamo venuti a giocare il Mondiale e pretendiamo disciplina e rispetto. Difenderemo questo nostro principio. La posizione del portiere è molto importante. Siamo in un torneo difficile e so cosa devo fare, ovvero assicurarmi che la squadra sia al di sopra dei singoli".

Commenti