"Spero di tornare un giorno". Thiago Silva lascia il Chelsea a fine stagione

Il difensore brasiliano lascerà i Blues a fine stagione dopo quattro anni. Fu grande protagonista nella vittoria della Champions 2021, agli ordini di Thomas Tuchel

"Spero di tornare un giorno". Thiago Silva lascia il Chelsea a fine stagione
00:00 00:00

Thiago Silva ha confermato che lascerà il Chelsea a fine stagione dopo quattro anni e oltre 150 presenze con i Blues. In un video pubblicato sul sito del club inglese, l'ex difensore del Milan ha spiegato:"Il Chelsea significa molto per me. Sono venuto qui con l'intenzione di restare solo un anno e alla fine sono passati quattro anni. Non solo per me ma anche per la mia famiglia. Penso che in tutto quello che ho fatto qui in questi quattro anni, ho sempre dato il massimo. Ma, sfortunatamente, tutto ha un inizio, una parte centrale e una fine. Ciò non significa che questa sia una fine definitiva. Spero di lasciare la porta aperta per poter tornare in un prossimo futuro, anche se in un altro ruolo qui".

Il 39enne brasiliano, arrivato dal Paris Saint-Germain nel 2020, inizialmente con un contratto di un anno, è diventato un fulcro nel cuore della difesa durante un periodo turbolento di grandi cambiamenti nel Chelsea. La sua prima stagione si è conclusa con la vittoria sul Manchester City a Porto, quando la squadra ha vinto la Champions League per la seconda volta. Da allora, Thiago Silva è diventato un beniamino dei tifosi poiché il club ha subito un colossale ricambio di giocatori sotto la guida del consorzio Clearlake Capital di Todd Boehly. La sua partenza significa che, a soli tre anni dalla vittoria in Portogallo nel maggio 2021, a Stamford Bridge rimarranno solo due giocatori che facevano parte della squadra di 23 giocatori dell'allenatore Thomas Tuchel per la finale: il capitano Reece James e il vice-capitano Ben Chilwell.

In questa stagione il tecnico Mauricio Pochettino ha schierato titolare Thiago Silva in 22 delle sue prime 24 partite di Premier League. Poi stato utilizzato più sporadicamente negli ultimi tempi ed è rimasto in panchina senza entrare in quattro partite consecutive a marzo e aprile. Settimane prima, dopo la sconfitta interna per 4-2 contro il Wolverhampton all'inizio di febbraio, sua moglie Belle aveva chiesto a gran voce il licenziamento di Pochettino, con un post polemico sui social:"È ora di cambiare. Se aspetti ancora, sarà troppo tardi". In seguito poi si era scusata.

In diversi frangenti, l'allenatore argentino ha affrontato domande sul mancato utilizzo di un difensore centrale che compirà 40 anni a settembre, ma ha sempre insistito sul fatto che l'età non fosse un fattore decisivo nella sua decisione di lasciarlo in panchina.

Di fatto sotto la presidenza Boehly, il Chelsea sta perseguendo una politica di ingaggiare giocatori di prospettiva con contratti a lungo termine, scegliendo di cedere quelli più avanti con l'età. Un particolare non da poco è che Thiago Silva abbia più di 10 anni di distanza dal secondo giocatore più anziano ad aver giocato in prima squadra in questa stagione, il 29enne Raheem Sterling.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica