Una cantina «in aria» da 13 milioni di bottiglie

La cantina più in crescita al mondo? Non è in uno dei grandi paesi enoici né in uno dei nuovi paradisi dei ricchi ma (teoricamente) in volo. Emirates Airline sta investendo nel vino con uno sforzo senza eguali nel 2015 ha acquistato la cifra record di oltre 13 milioni di bottiglie per un valore complessivo di 140 milioni di dollari - più del doppio rispetto agli anni precedenti che verranno serviti in tutte le classi, ma solo tra i prossimi sette e dieci anni. Sempre lo scorso anno, i suoi passeggeri hanno consumato 11,3 milioni di bottiglie di vino, di cui 10 servite in Economy Class: un incremento del 27% rispetto all'anno precedente.

Mentre la maggior parte delle compagnie fanno «la spesa» attraverso intermediari o gare, il team di Dubai ha costruito rapporti diretti con alcune delle più prestigiose cantine del mondo, in gran parte transalpine. Senza risparmiare: del Corton-Charlemagne Grand Cru, considerato tra i migliori bianchi di Borgogna, Emirates Airline ha acquistato 2.000 casse nel 2015, pari al 10% della produzione totale della regione. Dal 2006, l'investimento è stato di 690 milioni per creare una cantina con 2,2 milioni di bottiglie di vini pregiati, in parte destinati a essere bevuti tra cinque-dieci anni. C'è un altro aspetto che merita attenzione: nell'ultimo anno, la compagnia ha aggiunto una decina di vini nella sua offerta giornaliera così da offrire a bordo 70 proposte tra Champagne (sempre richiestissimi), vini e Porto, ruotandoli tra 200 all'anno.

A questo - per la cronaca vanno aggiunti 43 spirit e 12 cocktails, con il plus che la carta è disponibile in tutte le classi e sull'intera rete internazionale, fatta di oltre 150 destinazioni.

E l'Italia? Le ultime aggiunte alla cantina riguardano il Solaia e l'Ornellaia per la First Class mentre il Tignanello, altamente richiesto, entrerà in Business Class nei prossimi anni. Come verrà potenziata l'offerta pensando al tipo di clientela sui voli regionali di etichette provenienti da Australia, Nuova Zelanda, Argentina e Sud Africa. Resta un dato per chiudere: 23,1 milioni. Sono le bottiglie che Emirates Airline pensa di vendere sulle sue rotte nel 2020: oltre 63mila al giorno, quasi 5mila destinate a chi viaggia in First e Business Class quindi di vino pregiato. Pazzesco.

MBer

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento