La Capitaneria di porto lancia l’operazione «Mare e lago sicuro»

Prevenire e, se è il caso, reprimere, tutti i comportamenti pericolosi e imprudenti che spesso mettono a rischio la sicurezza nelle località balneari, con grande attenzione alla tutela dell’ambiente e delle aree protette. È questo l’obiettivo dell’operazione «Mare e lago sicuro», avviata dalla Capitaneria di Porto di Genova, che si estenderà sino al 12 settembre. Nella sua fase esecutiva la Capitaneria intensificherà i controlli a mare e a terra, con attenzione anche alle attività balneari, fornendo un servizio continuo nei fine settimana e durante i «giorni caldi», ma portando avanti anche un opera preventiva di diffusione e informazione. «Tra le modalità operative - ha spiegato Paolo Caffaro, capo reparto operazioni della Guardia costiera, in Liguria - anche la creazione di basi nautiche, attraverso l’utilizzo di battelli pneumatici veloci, che vanno ad affiancare le unità delle Capitaneria, nei posti di maggiore necessità. Le basi saranno dislocate a Genova, Arenzano, Camogli, Santa Margherita, Rapallo, Portofino, Lavagna, Chiavari, Sestri Levante, Riva Trigoso e sul Lago Maggiore. Qui, per il terzo anno, opera la Guardia costiera genovese che, da quest’anno, estende l’attività di controllo dal 1° Maggio al 31 Ottobre».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti