Il cartello del Comune contro l'ideologia gender

Nel Bresciano scritte decise dal sindaco davanti al municipio. Il Gay center: "L'Anci protesti contro l'omofobia"

Il cartello del Comune contro l'ideologia gender

Un messaggio preciso. Scritto a caratteri cubitali e nei pressi del palazzo del Comune di Prevalle. Difficile non leggerlo. Non ci sono indicazioni su Zone a Traffico Limitato, informazioni pubbliche, il numero dei posti disponibili di un parcheggio comunale o la temperatura esterna. Ma una scritta precisa, che comunica alla cittadinanza e ai turisti da che parte sta la giunta leghista di Prevalle: "L'amministrazione comunale è contraria all'ideologia gender".

Impossibile non capire. Il sindaco Amilcare Ziglioli ha poi precisato: "È un messaggio per far capire da che parte sta l'amministrazione". Poi aggiunge: "Ho già manifestato in passato di essere contro l'ideologia gender e visto che stiamo vicini all'inizio della scuola, posso dire che a Prevalle non sarà assolutamente seguita la teoria gender che tanto piace a qualcuno".

Quel "qualcuno" potrebbe essere il governo Renzi che a più riprese è stato accusato di aver inserito nella riforma denominata "Buona scuola", ma anche alle associazioni Lgbt. Infatti il Gay Center ha subito emesso una nota per chiedere che "i Sindaci e l'Anci censurino l'iniziativa chiaramente omofoba e di abuso d'ufficio del sindaco leghista di Prevalle per il messaggio contro i gay e la cosiddetta teoria gender". "I comuni - continua il portavoce Fabrizio Marrazzo - sono la casa di tutti i cittadini anche dei gay. O il Sindaco di Prevalle pensa di essere un feudatario?".

Forse sì. Di certo è contrario all'ideologia gender. Questo, ora, è chiaro.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento