Casa Porro: all'incanto una grande raccolta di bastoni d'epoca

Gli oggetti d'arte - oltre duecento pezzi tra la fine del '700 e il '900 - provengono dalla collezione Bizzini

Sembra che il collezionista preferisca quello a soggetto erotico; una dama reclinata, una figurina senza veli. Parliamo del bastone da passeggio, oggetto alquanto demodé ma comunque protagonista della settimana appena aperta e che Milano dedica alle aste. Oggi, mercoledì 26 maggio, alle ore 15.30, Casa Porro ne mette all'incanto un'ampia raccolta: più di duecento pezzi provenienti dalla collezione Bizzini, con una stima massima che sfiora gli 80 mila euro.
Alessandro Galli, specialista di Porro, ci spiega che la prima distinzione da fare è tra bastoni con o senza anima. Per questi ultimi la caratteristica principale è l'impugnatura: il soggetto, il materiale e la fattura. Si riconoscono quindi personaggi zoomorfi, piccoli busti, figure fantastiche, animali di ogni specie; ci sono perfino un giocatore di calcio e un'automobile. Anche i materiali sono i più vari, dall'argento al legno passando per l'avorio e la pelle di serpente.
Quel che più diverte è però scoprire cosa molti dei bastoni celino nei loro interni cavi. Pinze, lenti, provette, strumenti di misurazione, ma anche flaconi di colori, taccuini e sgabelli per dipingere en plein air, dadi e pedine da dama per gli irriducibili del gioco o un set da barba per non dimenticare mai il necessaire.
Datati tra la fine Settecento e gli anni Trenta del secolo scorso, alcuni sono particolarmente interessanti come testimonianza di eventi storici. Un pezzo del 1889 cela nel fusto la pianta dell'Esposizione Universale di Parigi: un gentiluomo che avesse voluto trovare la neonata Tour Eiffel non avrebbe dovuto far altro che srotolare la mappa. Un souvenir di viaggio è invece il flacone all'interno del lotto 214: etichettato come "rain of aschers of Vesuvius", sembra contenga le ceneri dell'eruzione che il vulcano partenopeo face registrare tra l'8 e il 14 aprile 1906.
Un universo di segreti in miniatura tutto da scoprire. E da acquistare, perché no, per il puro divertissement di andarsene a spasso con un bastone che nasconde una bandiera, un cannocchiale, una macchina fotografica o un periscopio per sentirsi affascinanti come un agente segreto d'altri tempi.

Commenti