Il «caso spigole» «Nessun danno ai conti statali» Assolto Speciale

Roma Le spigole del generale Roberto Speciale, all’epoca comandante generale della Guardia di Finanza, non hanno causato «danni erariali» allo Stato. La Corte dei Conti ha assolto il generale, respingendo la richiesta di risarcimento. Quelle spigole erano diventate un vero e proprio affare di Stato: voli militari in Atr42 sarebbero stati utilizzati nel 2005 per trasportare da Roma a Bolzano non solo i familiari di Speciale, ma anche un quantitativo di pesce fresco fatto arrivare all’aeroporto militare di Pratica di Mare per essere recapitate alla Scuola Alpina della Gdf di Predazzo. Tra Speciale, oggi parlamentare del Pdl, e l’allora viceministro dell’Economia Visco era scoppiata una polemica furibonda. Il generale aveva lasciato il comando delle Fiamme Gialle ed era poi finito sotto inchiesta. L’inchiesta penale è ancora in corso, ma quella sul presunto danno erariale si è conclusa. E la sentenza della Corte dei Conti assolve in pieno l’ex comandante. «La domanda risarcitoria di 28mila euro è respinta, le spese vengono liquidate a favore dei convenuti», si legge nella sentenza riportata ieri dal quotidiano Alto Adige. Secondo la procura contabile, i voli militari di quell’agosto erano «per asseriti fini extra-istituzionali» e «l’uso indebito dell’aereo si era evidenziato in occasione di un soggiorno di Speciale a Passo Rolle, dove il 26 agosto 2005 venne fatta recapitare una partita di pesce». Il danno erariale era stato ravvisato nei costi sostenuti per il trasporto di persone con voli autorizzati dal comando generale con la motivazione «trasporto di autorità» quando in realtà alcuni dei passeggeri erano estranei alla Gdf. Secondo i giudici però «non è determinante la presenza di alcuni familiari al seguito per escludere il carattere istituzionale» di un soggiorno oltretutto collegato, si fa notare, ad una visita in loco del capo dello Stato. Quanto alle spigole, secondo la Corte dei Conti «non si tratta di un interesse privato, ma di un gesto del Comandante diretto a migliorare la vita dei finanzieri della Scuola alpina». Soddisfatto Speciale: «La verità trionfa sempre».

Commenti