Chiamare i cellulari da oggi più economico

Scatta la riduzione delle tariffe dai telefoni fissi verso Tim, Vodafone e Wind

Chiamare i cellulari da oggi più economico

da Milano

Da oggi chiamare un cellulare dal telefono di casa costerà meno. Scatta infatti la rimodulazione delle tariffe fisso-mobile prevista da Telecom Italia dopo il provvedimento dell’Autorità per le telecomunicazioni che lo scorso 19 luglio ha imposto un taglio a quelle praticate da Tim, Vodafone e Wind. Saranno quindi queste ultime a incassare di meno sulle chiamate, anche se il risparmio i consumatori lo potranno vedere sulle loro bollette Telecom.
A diminuire sarà innanzitutto lo scatto alla risposta che passerà dagli attuali 12 centesimi (Iva inclusa) a 7,87 centesimi. Il prezzo, ridotto di oltre il 34%, è unico per tutti gli operatori chiamati. Scende anche la tariffa applicata nella fascia oraria ridotta (dal lunedì al venerdì dalle 18.30 alle 8 del mattino, sabato, domenica e festivi). Il taglio è di circa il 16%, con un prezzo unico per tutti in calo da 14,40 centesimi a 12 centesimi al minuto.
Per quanto riguarda invece la fascia oraria intera (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18.30) le riduzioni decise da Telecom sono più contenute e variano a seconda degli operatori chiamati. Per le telefonate a Tim si passa infatti da 21,85 centesimi di euro al minuto a 21,55 centesimi, per quelle a Vodafone da 21,36 a 20,92 centesimi, per quelle a Wind da 31,18 a 28,02 centesimi di euro. A «3», matricola del settore, l'Authority non ha per il momento imposto alcun taglio delle tariffe.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento