Chiarezza sui conti? Magari dopo le ferie

Giovedì 6 agosto «il Giornale» si era rivolto all’Anlaids chiedendo chiarimenti sul bilancio 2007 (quello del 2008 ancora non appariva sul sito internet www.anlaids.org, nonostante il consiglio direttivo e l’assemblea dei soci l’avessero approvato il 28 aprile).
Sei le domande poste.
1. La gestione 2007 si è chiusa con un disavanzo di 161.000 euro circa: come sarà saldato il deficit?
2. La campagna bonsai ha fruttato 2.875.761 euro a fronte di una spesa di 2.437.735 euro per il solo acquisto, trasporto e distribuzione delle piante, cui andranno a sommarsi altri oneri (come le spese per personale, pubblicità e altro): quale è l’effettivo guadagno dell’operazione bonsai per l’Anlaids?
3. Dati oneri complessivi per 3.228.806 euro, tolte le spese di struttura e per l’operazione bonsai, restano 626.306 euro (il 20 per cento circa dei proventi) per svolgere le attività istituzionali: non è poco? Come pensa l’Anlaids di migliorare questa performance per il futuro?
4. Vengono indicati 50.785 euro spesi per non meglio precisati «oneri istituzionali»: è possibile sapere più dettagliatamente a che cosa ci si riferisce?
5. Altre Onlus pubblicano sul sito anche le relazioni allegate al bilancio: pensate di pubblicarle nel futuro per garantire maggiore trasparenza a chi dona il proprio denaro all’Anlaids?
6. È possibile avere il bilancio 2008 per una comparazione con il 2007?
Il giorno successivo la segreteria dell’associazione ha risposto ringraziando «il Giornale» per aver segnalato la mancata pubblicazione del bilancio sul sito web («abbiamo immediatamente contattato il gestore, il quale ha provveduto a sistemare il link») ma lasciando in sospeso tutti gli altri interrogativi: «Per quanto invece consta la risposta ai quesiti riteniamo opportuno un incontro ai primi di settembre per esporre in maniera più dettagliata e consona sia l’operatività lavorativa da noi svolta, sia eventuali delucidazioni sul conto economico di gestione».

Commenti