Chiavari Roberto Bagnasco (Pdl) fa «il point» sul Progetto Levante verso le regionali

A Rapallo gioca in casa, di Sestri Levante va alla conquista, ma per consolidare il Progetto Levante Roberto Bagnasco, candidato Pdl al Consiglio Regionale, vira su Chiavari dove ha tagliato il nastro ieri del suo terzo point-punto d’incontro in via Martiri della Liberazione 168. Ancora gente, tanta, a condividerne l’impegno, perché «Chiavari è città riferimento per far partire quel Progetto Levante lanciato dal Coordinatore Regionale Scandroglio e dal Provinciale Levaggi - ribadisce Bagnasco - qui si deve attuare il momento di sintesi perché il Pdl non può prescindere da una città di questa valenza». La conosce bene Chiavari il candidato Bagnasco, la frequenta da anni, «È la più vicina a noi dal punto di vista politico, qui dobbiamo ottenere il massimo per vincere le regionali con fianco a Biasotti». Con un progetto di autonomia a livello politico per il Levante genovese, puntato sulla concertazione per questa periferia che «vuole fare», così che ruoli e richieste abbiano peso nel consesso di piazza De Ferrari. «È importante che il Levante faccia il massimo sforzo in questa direzione - insiste Bagnasco - senza naturalmente alcuna intenzione di volere Chiavari provincia». Molti gli amici ad applaudire e sostenerlo in questo impegno su infrastrutture, famiglia, salute e turismo. Tra politici e amministratori, anche l’onorevole Roberto Cassinelli, che non ha voluto mancare l’appuntamento chiavarese. Una piazza importante che, dopo la recentissima nomina del coordinatore cittadino Griffi e del vicevicario Molinari, si sta ristrutturando per lavorare a quel progetto determinante per la svolta.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.