Donnie Darko torna al cinema dopo vent'anni, ecco quando

A venti anni dalla sua distribuzione italiana, il film di culto Donnie Darko con Jake Gyllenhaal è pronto a tornare al cinema per tre giorni: ecco quando

Donnie Darko torna al cinema dopo vent'anni, ecco quando
00:00 00:00

Ci sono film che, a volte per motivi imperscrutabili, riescono a diventare dei prodotti di culto, pellicole che non solo riescono a superare la tanto temuta prova del tempo, ma diventano materiale di studio o veri e propri precursori di un dato genere cinematografico. Donnie Darko rientra senza dubbio in questa categoria di lungometraggi. Diretto da Richard Kelly, che all'epoca era solo un esordiente, Donnie Darko uscì negli Stati Uniti nel 2001, tuttavia per la distribuzione italiana bisognò attendere il 2004, quando il film venne presentato nella sezione fuori concorso della Mostra del cinema di Venezia in occasione dell'uscita della versione director's cut. Ed è proprio per festeggiare i venti anni dall'uscita italiana che il film con protagonista Jake Gyllenhaal torna in sala per tre giornate evento.

Il 3, 4, e 5 giugno, infatti, Donnie Darko tornerà al cinema con la sua versione restaurata in 4K, riportando sul grande schermo un film sperimentale che ha saputo miscelare elementi del thriller e dell'horror con una narrazione più metafisica ed esistenziale, che si concentra anche sul percorso di crescita di un adolescente problematico.

Uscito quasi in concomitanza con gli attentati alle Torri Gemelle dell'11 settembre, Donnie Darko si è sempre portato addosso una sorta di aura di film maledetto e misterioso. Un aspetto che non solo ha cooperato ad aumentare la curiosità degli spettatori, ma li ha anche spinti, nel corso degli anni, a creare teorie per spiegare quello che avviene sul grande schermo e che appare quasi privo di logica. Donnie Darko - che secondo alcuni è una versione oscura del classico La vita è meravigliosa e secondo altri una sorta di prequel di Matrix - è un lungometraggio che rappresenta quasi il proverbiale salto nella tana del coniglio, un viaggio allucinato e allucinante che non offre alcun punto di riferimento, non solo per il protagonista, ma anche per chi guarda.

La storia è quella di Donnie Darko (Gyllenhaal), un ragazzo tutt'altro che popolare, affetto da schizofrenia, che sembra non avere un posto nel mondo. La sua vita, già di per sé complicata, peggiora quando il motore di un aereo cade sulla sua casa. Il ragazzo, che riesce a salvarsi dall'impatto, si risveglia però in un campo di football, con una scritta sul braccio e visioni inquietanti di uno strano personaggio che ha le sembianze di un coniglio umano e che dice di chiamarsi Frank. Mentre Donnie comincia a provare qualcosa per Gretchen (Jena Malone), Frank diventa una presenza fissa e ossessiva nella sua vita. Il ragazzo comincia a interessarsi allo studio diei viaggi spazio-temporali, incrociando anche la strada di un professore che potrebbe avere alcune risposte (Patrick Swayze). Il suo comportamento comincia a sfociare sempre di più nella paranoia e nella violenza: Donnie dovrà cercare di capire qual è la realtà, prima che sia troppo tardi, dal momento che la scritta sul suo braccio segna quanto tempo manca alla fine del mondo.

Ora, grazie a Notorious Pictures, il film potrà tornare sul grande schermo nella sua versione 4k, per rallegrare i tantissimi fan del lungometraggio e per permettere alle nuove generazioni di cinefili di entrare nella mente di Donnie Darko.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica