CITTÀ EUROPEE

C'erano una volta i mulini a vento, oggi si chiamano turbine eoliche. Amsterdam, tra le città più effervescenti ed innovative d'Europa, celebre per i suoi canali e i tulipani, si candida a modello d'eccellenza europea, prima capitale culturale ad impatto - quasi - zero. Dove anche il turismo diventa ecosostenibile. Sorprendente Amsterdam. Con un piede nel passato - tra cultura, arte e tradizione - ed uno nel futuro. Accanto agli splendidi palazzi del Seicento che caratterizzano lo skyline della città, tanti i biohotel certificati ed i primi cinque distributori per mezzi ecologici, macchine e motorini, che nel giro di un paio d'anni saliranno a 200. Mentre è di questi giorni anche l'avvio dei primi appartamenti ecocompatibili, completamente autosufficienti da un punto di vista energetico.
Tra edifici storici ed innovazione il miglior mezzo per gustare l'atmosfera magica della città rimane sicuramente la bicicletta. Non a caso i Paesi Bassi sono l'unica nazione al mondo dove il ciclista ha la prevalenza sull' automobilista e dove anche una regina, Beatrice d'Olanda, va al mercato pedalando. Nella sola Amsterdam, famosa per lo shopping, l'antiquariato, il modernariato, il vintage, circolano 600 mila bici a fronte di 743 mila abitanti e di 215 mila automobili. E le piste ciclabili coprono un percorso di 400 chilometri all'interno della cerchia urbana.
In questa città costruita sul fiume Amstel è d'obbligo anche un giro in battello. La rete di canali fu ideata e realizzata all'inizio del Seicento. Palazzi secolari s'affacciano e si riflettono nell'acqua accanto alle tradizionali house boat galleggianti (alcune trasformate in albergo) o alle modernissime GeWoonboot, le case-barca totalmente eco-sostenibili, che generano energia da sé e che dalle acque di scarico producono acqua nuovamente potabile. Ma qui anche tram e metro viaggiano con l'elettricità verde che viene prodotta dalla combustione dei rifiuti ( www.hollandtrade.com).
Il cuore antico di Amsterdam invece continua a battere al ritmo dei suoi nove carillons, quattro dei quali offrono ai passanti veri e propri concerti settimanali. Mentre per ascoltare la grande musica classica c'è il Concertgebouw famoso per la sua acustica (ogni mercoledì all'ora di pranzo il concerto è gratuito). E tra le tantissime attrazioni turistiche l'unico mercato galleggiante al mondo, il Bloemenmarkt, aperto tutto l'anno e tutti i giorni (tranne la domenica) che vende fiori e bulbi d'ogni genere. Di gran moda sedersi negli eleganti Grand Café's a gustare una cioccolata o nei bruine cafés (il nome deriva dal colore scuro degli interni) a bere una birra. Bionda, rossa o scura è la bevanda nazionale, gli amsterdammer la chiamano affettuosamente con una decina di nomi differenti. E, ancora, i caffè storici: quattro locali si contendono la primogenitura mentre più di una decina di esercizi hanno oltrepassato l'invidiabile traguardo dei 400 anni d'attività.
L'appassionato d'arte cerca subito Van Gogh e i suoi celeberrimi girasoli. Ma la città propone quarantadue musei. L'ultimo, l'Hermitage Amsterdam, filiale dell'omonimo museo russo, è da poco aperto al pubblico e dal 6 marzo ospiterà una mostra di grande richiamo: «I pionieri dell'arte moderna» (www.hermitage.nl). Mentre in tema di bianche atmosfere da vedere la monografica del pittore olandese Hendrick Avercamp al Rijksmuseum. Paesaggi invernali, coppie di pattinatori, slitte, bambini che giocano sul ghiaccio. (Lloyd Hotel vende pernottamento e ingresso a 110 euro a persona, www.lloydhotel.com/avercamp). Tutta da gustare la «Settimana dei Ristoranti», dall' 1 al 7 marzo. (Cena 25 euro, pranzo 20). Tra i 1.100 ristoranti che aderiscono all'iniziativa vi sono anche locali famosi segnalati dalla guida Michelin.(www.restaurantweek.nl). Per i passeggeri in partenza da Fiumicino, Linate e Malpensa KLM ha appena lanciato un servizio di check-in direttamente al cellulare. (KLM, tariffa Best Buy, da Milano a/r 154 euro, www.klm.com). Mentre l' Hotel Okura, cinque stelle, Green Key per l' ecosostenibilità, due ristoranti stellati Michelin, propone weekend in coppia a 350 euro, www.okura.nl). Sul sito dell'Ente del turismo olandese,www.holland.com, si trovano molte interessanti offerte. Pacchetto Vintage, Boscolo Travel Inside, 2 notti nel quartiere trendy di Pijp, walking tour, cena e ingresso al museo della borsa a 272 euro.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.