Cittadini coinvolti nelle scelte per far uscire Roma dalla crisi

Per spiegare e condividere il percorso che porterà all’approvazione del bilancio in giunta il prossimo 25 giugno, il sindaco Alemanno e gli assessori si riuniranno venerdì 18 e sabato 19 in una «due giorni» di studio. Un appuntamento per esaminare tutti gli aspetti della manovra e per avviare un confronto che sarà allargato a tutta la cittadinanza lunedì 21 quando il sindaco terrà un vero e proprio «rapporto alla città», dal titolo «Bilancio 2010: dal risanamento allo sviluppo». Con questo primo rapporto pubblico dal suo insediamento, che si potrà seguire in diretta video sul portale del Comune, l’amministrazione intende coinvolgere, in un momento di svolta, i cittadini, le forze produttive, economiche e sociali verso un percorso di sviluppo in cui verrà chiesto un forte impegno anche alla politica nazionale. Sempre nella giornata di lunedì, nel pomeriggio, si terrà un Consiglio comunale straordinario, chiesto dall’opposizione, sulla crisi economica. Il giorno successivo, martedì 22, la manovra approderà al tavolo di concertazione per Roma capitale. Mercoledì 23 sarà la volta dell’assemblea dei presidenti di municipio, così da poter giungere all’approvazione in giunta il 25 con un testo spiegato ai cittadini. Da quel momento i municipi e il Consiglio comunale avranno più di un mese per approvare definitivamente il bilancio entro il 31 luglio, termine previsto per legge. Nel corso di questo iter istituzionale potranno essere presi in esame e approvati ulteriori emendamenti presentati dai partiti, dai municipi, e dalle forze sociali.
«Il bilancio 2010 è una manovra di importanza strategica - spiega Alemanno - perché dopo lo stanziamento di 300 milioni l’anno e le nuove possibilità di manovra economica, concesse al Comune dal decreto legge n. 78 del 31 maggio 2010, si può definitivamente finanziare il piano di rientro e impostare tutti i bilanci futuri del Comune sulla base di un equilibrio finanziario e di una forte spinta allo sviluppo. Nel “rapporto alla città” di lunedì prossimo - prosegue il sindaco - non mi limiterò a illustrare il bilancio, ma rivolgerò un forte appello alla politica nazionale per dare più attenzione e più risorse per il risanamento e lo sviluppo della Capitale d’Italia ed illustrerò gli appuntamenti che scandiscono il percorso verso Roma capitale e verso il Piano strategico di sviluppo della città. Siamo di fronte a una settimana di intensa partecipazione che rappresenta il giro di boa di quella svolta che abbiamo promesso di realizzare nel 2010».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti