Cittadini

Bonus tv, ecco come funziona con rottamazione e decoder

Nella bozza del decreto Tlc spunta la proroga per il bonus tv: ecco come funziona la rottamazione e a chi spetta la consegna gratuita del decoder

Bonus tv, ecco come funziona con rottamazione e decoder

Ascolta ora: "Bonus tv, ecco come funziona con rottamazione e decoder"

Bonus tv, ecco come funziona con rottamazione e decoder

00:00 / 00:00
100 %

Non doveva essere rinnovato e invece il governo Meloni ha destinato altre 90 milioni per il bonus tv secondo quanto recita una bozza del decreto Tlc (Telecomunicazioni). Lo prevede un articolo per il settore televisivo nato dal decreto interministeriale del 5 agosto 2021 sugli apparecchi da obsoleti da rottamare e un decreto Mise dell'ottobre 2019 in cui venivano spiegate le modalità con cui si approcciava alla nuova tecnologia (DVB-T2) con bonus tv e decoder.

Come funziona con la rottamazione

Se la misura, quindi, sarà approvata nelle prossime settimane, il bonus per la rottamazione del proprio apparecchio televiso verrà concesso soltanto una volta per eliminare il dispositivo acquistato prima del 22 dicembre 2018. A poter sfruttare la misura saranno soltanto chi versa il canone che si trova in bolletta, chi compila l'F24 e chi, alla fine del 2020, abbiano un'età uguale o superiore ai 75 anni, risiedano in Italia e non sono tenuti a pagare il canone come previsto dell’art. 1, comma 132, della legge 244 del 2007. Il Corriere ricorda che Il decreto del 2021 prevedeva sconti non superiori al 20% e per una cifra massima pari a 100 euro. Come detto, non si sa ancora se l'esecutivo riproporrà esattamente questa formula o se dovesse subire variazioni.

Prima di rottamare la propria tv, sarà necessario presentare l'autodichiarazione per il giusto smaltimento che va effettuato luoghi appositi: si può consegnare ai rivenditori o alle isole ecologiche autorizzate; una volta effettuata questa operazione, ci si potrà recare presso il punto vendita per avere lo sconto sul nuovo apparecchio.

Come funziona con il decoder

Ottime notizie in arrivo anche per i pensionati visto l'accordo che è stato raggiunto tra Ministero dello Sviluppo Economico e Poste Italiane: ci sarà un bonus ad hoc che riguarda la consegna dei decoder. Non sarà, quindi, un incentivo economico ma soltanto la consegna, comoda e gratuita, agli over 70 che non hanno una pensione che supera 20mila euro annui, che pagano regolarmente il canone e non hanno già sfruttato il precedente bonus decoder pari a 30 euro.

Le modalità di ricezione a domicilio sono tre: recandosi negli uffici postali italiani, compilando un form online dal sito Internet "Nuova tv Digitale" oppure chiamando il numero verde 800.776.883 con gli operatori che daranno tutte le istruzioni del caso.

Per qualsiasi problematica relativa al funzionamento del decoder, si potrà restituire all'azienda produttrice nei centri di assistenza che si trovano in Italia così da avere la legittima sostituzione del dispositivo.

Commenti