Guida al consumo

Iscrizioni scuola 2024-25: come presentare le domande

Prevista la procedura online per quasi tutte le tipologie d’istituto. Termine ultimo il 10 febbraio, ma è bene non decidere all’ultimo momento

Iscrizioni scuola 2024-25: come presentare le domande

Ascolta ora: "Iscrizioni scuola 2024-25: come presentare le domande"

Iscrizioni scuola 2024-25: come presentare le domande

00:00 / 00:00
100 %
Tabella dei contenuti

Si avvicina rapidamente la scadenza per le iscrizioni scolastiche per l’anno 2024-2025. Le richieste devono, infatti, essere presentate entro le 20.00 del 10 febbraio. Per le classi prime della scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado, nonché per i percorsi di istruzione e formazione professionale, è obbligatorio l'invio telematico delle domande, mentre per l'infanzia, la modalità rimane cartacea. Ma vediamo nel dettaglio come procedere per l’invio delle domande.

Quali strumenti

Come anticipato, le domande dovranno essere inoltrate entro le 20:00 del 10 febbraio, attraverso la nuova piattaforma Unica del Ministero dell'Istruzione e del Merito. Per accedere è necessario utilizzare le credenziali Spid, Cie o eIdas per i cittadini stranieri. Sarà possibile anche quest’anno avvalersi dell’app Io per seguire l’iter della richiesta. L’iscrizione online è obbligatoria per chi vuole accedere alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado statali, facoltativa, invece, per le paritarie. Stessa modalità anche per i corsi di istruzione e formazione dei Centri di Formazione Professionale regionali di Campania, Calabria, Lazio, Lombardia, Liguria, Marche, Molise, Puglia, Piemonte, Sicilia, Sardegna, Umbria, Toscana e Veneto. Per la scuola dell’infanzia invece la domanda, che, come detto, è cartacea, va presentata alle segreterie dei singoli istituti. Si tenga presente che le scuole accetteranno le domande fino ad esaurimento posti.

Come si fa la domanda

Primo passo da compiere, quello di accedere al portale Unica, selezionando l’opzione "Procedi all’iscrizione". Dal menù principale selezionare prima la voce "Servizi" e poi "Gestione iscrizioni". Al primo accesso viene chiesto di confermare o completare i propri dati personali, per procedere poi con la domanda vera e propria, inserendo i dati di alunno, famiglia, e di almeno una scuola, quella di prima scelta. Si possono anche indicare una seconda e una terza scuola, che saranno prese in considerazione nel caso la prima abbia terminato i posti disponibili. La domanda può essere anche compilata in tempi diversi, salvando le informazioni inserite per completare il tutto in un secondo tempo, naturalmente entro i termini previsti. Il portale Unica mette a disposizione l’elenco delle scuole disponibili, con tutta una serie di informazioni, al link "Guida alla scelta". Le scuole hanno la facoltà di personalizzare la domanda per includere informazioni e necessità supplementari, che devono essere considerate durante la procedura di iscrizione. Nella sezione di personalizzazione compilata dalla scuola sono incluse varie informazioni e richieste.

Durante le iscrizioni per il primo anno delle superiori, le famiglie hanno la possibilità di indicare fino a tre istituti, tra scelta principale e opzioni alternative. Nel caso in cui non siano disponibili posti né nella scuola preferita né nelle alternative, sarà l'ultima scuola indicata nella domanda, con il supporto dell'Ufficio territoriale di competenza, a assistere i genitori nello studente nella ricerca di un'altra scuola appropriata. Le iscrizioni di studenti con diagnosi di disturbo specifico di apprendimento (o Dsa) devono essere corredate della relativa diagnosi.

Cosa succede dopo la domanda

Dopo aver compilato la domanda, si procede con l’inoltro. Un’email di conferma attesterà che l’invio alla prima scuola scelta sia andato a buon fine. La scuola selezionata potrà accettare o rifiutare, in caso i posti fossero esauriti. In questa eventualità la domanda sarà inoltrata alla seconda scuola scelta, etc. Una volta inoltrata, la domanda non potrà essere modificata. Per effettuare correzioni bisognerà contattare la prima scuola destinataria della domanda, che potrà "restituirla" alla famiglia, rimettendola a disposizione sul portale. In ogni caso, le eventuali modifiche e il nuovo invio andranno completati sempre entro il termine del 10 febbraio 2024.

Le novità

Con il prossimo anno scolastico partiranno due novità, cioè il Liceo del Made in Italy e il nuovo modello 4+2 per gli istituti tecnici e professionali. Gli studenti dei percorsi quadriennali nei tecnici e professionali potranno accedere ai percorsi formativi degli ITS Academy. In particolare, la nuova sperimentazione della filiera tecnologico-professionale 4+2 prevede un percorso di studi degli istituti tecnici e professionali ridotto da 5 a 4 anni e consente l’accesso poi agli ITS (2 anni), all’università, oppure ancora, direttamente, al mondo del lavoro.

Commenti