Saldi estivi: nuove regole e consigli per evitare le truffe

Dall’1 luglio entrano in vigore le nuove norme sugli sconti di fine stagione. Il commerciante è obbligato ad accettare forme di pagamento elettroniche ed esporre i prezzi

Saldi estivi: nuove regole e consigli per evitare le truffe
00:00 00:00

I saldi estivi sono un evento particolarmente atteso dagli amanti dello shopping. Dal 6 luglio inizieranno gli sconti stagionali è però necessario prestare attenzione alle nuove regole che entrano in vigore da oggi, 1° luglio 2023. Le novità sono state approvate al fine di adeguare la legge italiana alla direttiva europea 2019/2161. Diverse le riforme introdotte, dalla trasparenza dei prezzi online all’obbligo di non mettere in saldo stagionale i fondi di magazzino. Ecco tutte le informazioni.

Sconti farlocchi

La norma contrasta gli “sconti farlocchi” che talvolta vengono esposti dai commercianti. Accade spesso che il prezzo venga alzato più della normale cifra per far figurare uno sconto maggiore. I negozianti dovranno indicare non solo la cifra finale e la percentuale dello sconto, ma anche il prezzo più basso che è stato utilizzato nei 30 giorni precedenti. La misura riguarda sia i negozi fisici che quelli online. La sanzione, in caso di non rispetto della norma, va dai 516 ai 3.093 euro.

Cambi anche con i saldi e metodi di pagamento

Al fine di effettuare un cambio è necessario conservare lo scontrino. I negozianti sono tenuti alla sostituzione dell’articolo difettoso anche in periodo di saldi. Nel caso in cui il capo sia terminato l’acquirente può richiedere il denaro speso entro due mesi dall’emissione dello scontrino. Inoltre il negoziante è tenuto ad accettare i pagamenti elettronici come carte e bancomat e non può applicare oneri extra.

Vendite di fine stagione

La merce esposta con gli sconti dei saldi dev’essere effettivamente l’avanzo di fine stagione e non le rimanenze di magazzino. Un consiglio è quello di evitare i negozi con scaffali quasi vuoti prima dell’inizio degli sconti e pieni di prodotti durante il periodo dei saldi. Attenzione inoltre ai prodotti posizionati vicini a quelli in saldo che potrebbero ingannare e indurre all’acquisto a prezzo pieno.

Gli sconti e i negozi di fiducia

Un consiglio del Codacons è quello di diffidare dagli sconti che superano il 50% poiché in tanti casi si tratta di merce che si trovava in magazzino da tempo. Inoltre è consigliabile acquistare prodotti nei negozi di fiducia così da poter conoscere i capi delle vecchie stagioni e fare le proprie valutazioni in merito al prezzo e alle offerte.

Inoltre è meglio non acquistare in negozi che in vetrina espongono il cartellino senza il prezzo originale. La cifra dev’essere ben leggibile e dev’essere indicata con tutte le scontistiche applicate.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica