La Clerici si riprende Raiuno: giostra di donne su Raidue

La Tv di Stato presenta la nuova stagione. Sulla prima rete torna la prosa e Costanzo raddoppia, Raitre blinda la Dandini

La Clerici si riprende Raiuno: giostra di donne su Raidue

Mai come quest’anno, la Tv di Stato si presenta a coloro che la sostengono, gli inserzionisti pubblicitari, più carica di tensioni interne, di questioni irrisolte, di problemi politici e di crisi finanziaria. Però, magicamente, da questo intruglio di buchi neri e nel contempo di grandi professionalità, esce un palinsesto ancora competitivo e appetibile. Illustrato ufficialmente ieri sera al Castello Sforzesco di Milano, per rafforzare l’idea che la produzione non è solo romanocentrica. Dunque, ecco, al di là degli spinosi casi di Santoro e Dandini di cui abbiamo già ampiamente trattato nei giorni scorsi, cosa vedranno gli spettatori sui tre canali principali della Rai nel prossimo autunno.

Raiuno teatrale. Il primo canale, in mezzo a tanti show e fiction, riporta in prima serata la lirica e la commedia. C’è chi considera questa iniziativa «lodevole» e rispondente alla missione di «servizio pubblico» dell’azienda, chi invece la bolla come regalo alla concorrenza Mediaset, visto che fatalmente quelle serate non realizzeranno grandi numeri di ascolto. Ma qui entra in gioco l’eterna lotta tra qualità e quantità.

In ogni caso andranno in onda quattro commedie di Eduardo De Filippo (Filumena Marturano, Napoli Milionaria, Questi fantasmi, Sabato Domenica e lunedì), i Promessi sposi messi in scena da Guardì nello spettacolo registrato a San Siro e Rigoletto da Mantova. Per il resto, la programmazione del primo canale risulta quella da noi già più o meno raccontata: al mattino una pianificazione più razionale che vede dal lunedì al venerdì Unomattina e il sabato e la domenica Mattina in famiglia traslocata da Raidue. A mezzogiorno la Prova del cuoco restituita ad Antonella Clerici (mentre Elisa Isoardi si sposta a Linea verde in onda la domenica). Il pomeriggio si apre con Bontà loro, lo spazio di interviste di Maurizio Costanzo che raddoppia. A seguire Festa italiana, di cui resta ancora in sospeso la conduzione: ieri il direttore di Raiuno Mauro Mazza non ha sciolto la riserva. Quasi certo l’arrivo da Mediaset di Paola Perego: in tal caso cambierà anche la formula. E Caterina Balivo, l’attuale presentatrice, passerà al pomeriggio di Raidue.

La vita in diretta avrà la doppia conduzione Lamberto Sposini-Mara Venier che si suddivideranno la parte di cronaca e quella leggera. Veniamo al prime time, l’orario più importante: subito dopo il Tg1 guadagna l’avvio di stagione I soliti ignoti (che ha ottenuto ottimi risultati d’ascolto nelle ultime settimane) con Fabrizio Frizzi in grande spolvero, lo stesso show in versione lunga al sabato sfiderà C’è posta per te della De Filippi. Per il resto le serate saranno scandite dalla fiction: la domenica, il lunedì, il martedì e il giovedì (tra i titoli Ho sposato uno sbirro, La ladra, Terra ribelle e Fuoriclasse con Luciana Littizzetto). Al mercoledì il fortunatissimo Ti lascio una canzone con Antonella Clerici e infine al venerdì I migliori anni con Carlo Conti legato alla Lotteria Italia. La domenica pomeriggio, dopo l’Arena di Giletti, arriva Lorella Cuccarini.

Raidue tra note e pallone. Il secondo canale conferma la sua vocazione alla ricerca di un pubblico diverso da quello tradizionale di Raiuno. Perciò largo alla musica con il riuscito esperimento Due (sfida giocosa tra due grandi cantanti italiani) e X Factor, il talent presentato ancora da Francesco Facchinetti e che avrà quest’anno due nuovi giudici Elio e Anna Tatangelo, oltre a Mara Maionchi. Restando Santoro al giovedì (sempre che non accada un’altra sorpresa e il giornalista chiuda le trattative per uscire dalla Rai), il talent andrà in onda al lunedì. Al mercoledì le partite delle coppe europee. Al martedì Solo per amore con Monica Setta che ha perso il Fatto del giorno. Al pomeriggio arriva Caterina Balivo a dividersi gli spazi con Milo Infante (che si dedicherà più all’attualità).

Raitre ruffiniana. Tornato Ruffini alla direzione (ma per la sua permanenza bisogna attendere i ricorsi alla sentenza del tribunale), il terzo canale riacquista l’impronta degli ultimi anni. Il direttore ribadisce di volere le quattro puntate settimanali di Parla con me con Serena Dandini. Confermati i quattro appuntamenti speciali con Roberto Saviano a Che tempo che fa. Nuovo spazio mattutino intitolato A onor del vero per Andrea Vianello. Alla sera Chi l’ha visto, Ballarò, Hotel patria che sostituisce Mi manda Raitre e un programma serale di Baudo. Alla domenica in seconda serata Gene Gnocchi e Gioele Dix. Sempre che Ruffini non rimetta le mani dappertutto.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti