Con un clic è «estate rock» In arrivo Mika e Knopfler

Un’altra estate di grandi concerti. Marzo è appena cominciato ma è già fin troppo facile prevedere che a luglio ci sarà da divertirsi. I festival più importanti hanno già fatto filtrare qualche anteprima sul cartellone e i grandi nomi internazionali già abbondano. Promette chitarre ad alto voltaggio il «Rock in Roma 2010», ospitato alle Capannelle. Esclusiva sorprendente, il concerto dei gloriosi ZZ Top, che il 12 luglio metteranno piede a Roma per raccontare quarant’anni di carriera. Il trio di Billy Gibbons, Dusty Hill e Frank Beard, celebre per le lunghe barbe rosse associate a cappellacci da cow-boy e occhiali scuri, porterà sul palco il ruvido sound rock-blues che da sempre lo contraddistingue. Preziosa anche la presenza dei Ratt, storica formazione hard-rock, in veste di gruppo spalla. Agli ZZ Top faranno compagnia i rinati Skunk Anansie (15 luglio), cattivi e ancor più in forma di 11 anni fa. Ci sarà spazio anche per la stella pop di Mika (6 luglio), che con canzoni dal ritornello contagioso e un’inconfondibile voce in falsetto ha conquistato le platee di mezzo mondo. Il programma di «Rock in Roma» proporrà anche i Gossip di Beth Ditto (7 luglio), gli Ska-P e i 99 Posse (13) e The Cult (26), paladini del dark-rock. I biglietti per i concerti sono già in vendita sul sito ticketone.it.
Spostandosi a Roma nord, si annuncia decisamente concorrenziale la programmazione dell’Auditorium, che con «Luglio suona bene» porterà a Roma altri grandi artisti. La stella sarà Mark Knopfler, storico leader dei Dire Straits, che il 13 luglio presenterà in Cavea il nuovo album Get lucky, senza rinunciare a proporre i classici della band di Sultans of swing. Ci sarà spazio anche per un’altra gloria della chitarra, quel Jeff Beck che ha fatto la storia del rock inglese, con gli Yardbirds prima e con eccellenti album da solista poi. Spettacolo di grande interesse quello del 5 luglio, che vedrà in scena Serj Tankian: il nome non è di quelli più noti, ma negli ultimi dieci anni ha fatto la storia del metal più ispirato e raffinato con i System of a Down. Tankian si esibirà accompagnato dall’Orchestra Sinfonica Italiana, proponendo i brani pubblicati nel disco solista Elect the dead. C’è anche una giovane popstar nel programma dell’Auditorium, quel Paolo Nutini (scozzese di chiara origine italiana) che il 18 luglio canterà i brani del suo recente e fortunato album Sunny side up. Non mancherà il jazz di alto livello, con il suggestivo duetto di pianoforti tra il leggendario Chick Corea e la stella italiana Stefano Bollani (4 luglio).
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.