Commissarie e youtuber sono in vetta

La classifica continua a dare, se non segni di vitalità spumeggiante, la conferma che siamo usciti dal periodo di lockdown e il mercato librario è in ripresa. C'è persino un po' di battaglia in vetta.

Al primo posto si arrampica infatti Maurizio De Giovanni con Una lettera per Sara (Rizzoli). La detective «invisibile» Sara Morozzi, al centro di svariati gialli dell'autore, questa settimana piazza ben 6mila e novecentododici copie. Che non sono tantissime in assoluto, ma rispetto alle settimane di quarantena...

Questo thriller che gioca con la storia del nostro Paese riesce così a scavalcare i due youtuber più amati dai bambini italiani. Infatti i Me contro Te scivolano al secondo posto. Il loro Sfida il Signor S con Luì e Sofì (Mondadori Electa) questa settimana vende 6mila e seicentonovantaquattro copie. Quindi restano molto vicini alla prima posizione e pronti a dare battaglia per la settimana prossima. Bel salto verso l'alto, invece, per Suzanne Collins con Ballata dell'usignolo e del serpente. Hunger Games (Mondadori) che raggiunge il terzo posto sull'onda di 6mila centodiciannove volumi venduti. Si tratta del prequel della celebre distopia che ha ispirato anche un fortunato ciclo di film, negli Usa sta andando molto bene e anche qui da noi potrebbe avere un discreto successo.

Al momento ha rispedito al quarto posto Lyon Gamer e le sue Storie del mistero (Magazzini Salani) che, nonostante il forte seguito tra i ragazzini delle medie, questa settimana deve accontentarsi di 4mila e settecentosedici copie. In discesa anche il vecchio leone Stephen King. La sua raccolta di racconti Se scorre il sangue (Sperling & Kupfer) si ferma questa settimana a 2mila e novecentodiciassette copie. King resta sempre un protagonista della classifica ma, ormai, i volumi di vendita sono inconfrontabili con quella che è stata la sua età dell'oro, quella in cui ha accumulato quasi 500 milioni di copie vendute nel mondo.

Commenti